La Controriforma

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
La Controriforma by Mind Map: La Controriforma

1. La politica interna di Filippo II fu mirata a consolidare l’autorità della monarchia. La tendenza assolutistica e la costruzione di un forte centro decisionale nella capitale spagnola Madrid erano però bilanciate da un compromesso con le aristocrazie locali alle quali viene concessa autonomia.

2. Dopo il Concilio di Trento nascono delle guerre religiose contro eretici, protestanti e ugonotti con lo scopo di creare un’uniformità religiosa. Il più grande sostenitore di queste guerre è Filippo II d’Asburgo, figlio di Carlo V.

3. Nell’indice venivano indicati tutti i libri il cui contenuto era considerato eretico o sospetto di eresia, furono inclusi oltre ai libri di Lutero e Calvino alcuni scritti di Erasmo da Rotterdam, anche se non aveva mai aderito alla riforma, e molte edizioni della bibbia scritte in volgare.

4. Il concilio era volto a contrastare le tesi dei protestanti attraverso la repressione di eretici con l’inquisizione e tribunale ecclesiastico che istituiva processi per eresia spesso sulla base di confessioni estorte tramite torture, oppure tramite l’indice dei libri proibiti

5. Alla diffusione di dottrine protestanti in tutta Europa, Roma reagì con condanne e scomuniche, dando così vita alla controriforma. L’evento più rappresentativo della risposta cattolica alla riforma protestante, fu il concilio di Trento avvenuto nel 1545 e convocato da papa Paolo III.