Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
MICETI by Mind Map: MICETI

1. SI DIVIDONO IN

1.1. FICOMICETI

1.1.1. hanno ife prive di setti, spore asessuate contenute in sacchi detti sporangiofori; possono avere ciclo sessuale specie le forme acquatiche.

1.2. ASCOMICETI

1.2.1. presenza di aschi, strutture sacciformi che contengono spore sessuate (ascospore); queste ultime sono prodotte a seguito di accoppiamento sessuato. In un asco vi sono 8 ascospore

1.3. BASIDIOMICETI

1.3.1. si distinguono per le loro spore sessuate dette basidiospore perché si formano in strutture specializzate dette basidi. Funghi delle piante alcuni producono alcaloidi tossici per l’uomo o di interesse farmacologico

1.4. DEUTEROMICETI

1.4.1. noti anche col nome di funghi imperfetti , comprendono la maggior parte di funghi patogeni per l’uomo; la denominazioni di “funghi imperfetti” deriva dal fatto che non sono mai stati visti fenomeni di sessualità. Le ife sono settate e i conidi simili a quelli degli ascomiceti.

2. SONO ORGANISMI

2.1. ETEROTROFI

2.1.1. POSSONO ALIMENTARSI IN DUE MODI DIVERSI

2.1.1.1. SAPROFITI

2.1.1.1.1. Sono saprofiti i funghi che si nutrono di sostanze organiche in decomposizione. Rivestono un ruolo ecologico importantissimo perché sono in grado di decomporre le sostanze organiche, ormai morte, scomponendole in minerali che vengono restituiti al terreno. Si pensi alle tonnellate di foglie ed altri residui vegetali che ogni anno cadono dagli alberi: se non ci fossero questi funghi a decomporli sommergerebbero gli stessi alberi, soffocandoli

2.1.1.2. PARASSITI

2.1.1.2.1. Sono parassiti quei funghi che traggono il loro nutrimento da organismi viventi, portandoli spesso a morte. In natura il loro ruolo è importante perchè colpiscono gli esseri più deboli o malati facendo una selezione naturale

2.1.2. L'eterotrofia è la condizione nutrizionale di un organismo vivente che non è in grado di sintetizzare tutte le proprie molecole organiche autonomamente a partire da altre molecole inorganiche, come ad esempio utilizzando l'anidride carbonica. Per la sopravvivenza esso deve quindi far riferimento a composti organici precedentemente sintetizzati da altri organismi, che sono invece detti autotrofi, come ad esempio tutte le piante che posseggono clorofilla

2.2. CHEMIOSINTETICI

2.2.1. vuol dire che ricavano l'energia necessaria dall'ossidazione di sostanze minerali

2.3. POSSONO ESSERE A LIVELLO CELLULARE

2.3.1. UNICELLULARI

2.3.2. PLURICELLULARI

2.4. EUCARIOTI

2.4.1. COSA VUOL DIRE EUCARIOTA?

3. LA RIPRODUZIONE

3.1. AVVIENE GRAZIE ALLE SPORE

3.1.1. RIPRODUZIONE SESSUATA O PERFETTA

3.1.1.1. il nucleo della cellula donatrice (maschile) penetra nella cellula ricevente (femminile

3.1.1.2. il nucleo maschile e quello femminile si fondono a formare uno zigote diploide

3.1.1.3. attraverso una meiosi il nucleo diploide dà origine a 4 nuclei aploidi alcuni dei quali possono essere ricombinanti genetici. La condizione di aploidia si associa spesso ad un lungo periodo di sviluppo vegetativo.

3.1.2. RIPRODUZIONE ASESSUATA O IMPERFETTA

3.1.2.1. i nuclei si dividono dando luogo a cellule polinucleate; si ha formazione di un nuovo clone senza intrvento di gameti e fusione nucleare per:

3.1.2.1.1. GEMMAZIONE

3.1.2.1.2. FRAMMENTAZIONE DELLE IFE

3.1.2.1.3. SPORULAZIONE

4. LA PRINCIPALE DISTINZIONE

4.1. FUNGHI DIMORFI

4.1.1. crescono come lieviti o muffe a seconda delle condizioni ambientali

4.2. MUFFE

4.2.1. Sono organismi pluricellulari

4.2.1.1. Sono formati da IFE che sono strutture filamentose tubolari

4.2.1.1.1. Le IFE crescendo formano il MICELIO

4.2.2. La temperatura ottimale è intorno ai 20-25°C.

4.2.3. Le esospore si originano o per riproduzione sessuale dalla fusione di due gameti, o sessualmente per semplice divisione mitotica da cellule specializzate

4.2.4. Le spore resistono a temperature molto basse, fino a -190°C. Lo sviluppo è favorito dalla quantità di acqua disponibile per effettuare reazioni (Acqua libera) da 0,8 a 0,95.

4.2.5. Il pH ideale varia tra 5 e 6 ma crescono bene anche a pH più acidi (=4).

4.2.6. Gran parte delle muffe sono aerobie obbligate.

4.3. LIEVITI

4.3.1. Sono funghi unicellulari appartenenti a diversi gruppi (Ascomiceti, Deuteromiceti), immobili, dalla forma sferica o ovale, con un diametro che varia da 2 a oltre 20 µm.

4.3.2. Sono saprofiti e più raramente parassiti. Necessitano per lo sviluppo di ossigeno e fonti di carbonio.

4.3.3. Sono responsabili della degradazione dei prodotti zuccherini o acidi e di cambiamenti puramente estetici.

4.3.4. Si moltiplicano per gemmazione o per scissione.

4.3.4.1. La riproduzione avviene, in genere, per via agamica in particolare nei lieviti d'importanza industriale. La riproduzione sessuale può essere indotta in situazioni particolari.

4.3.5. Il pH ideale varia da 4,5 a 6,5 con estremi a 2,8 e 8,5.