IL P.E.I. (PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO)

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
IL P.E.I. (PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO) by Mind Map: IL P.E.I. (PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO)

1. Chi lo fa?

1.1. Il P.E.I. deve essere formulato congiuntamente da:

1.1.1. dagli operatori sanitari individuati dalla ASL

1.1.2. dal personale insegnante curriculare e di sostegno dalla scuola

1.1.3. con la partecipazione dell'insegnante operatore psico-pedagogico, ove presente

1.1.4. in collaborazione con i genitori o gli esercenti la podestà parentale dell'alunno

2. Tempi?

2.1. si definisce entro il secondo mese dell'anno scolastico

2.2. si verifica con frequenza, possibilmente trimestrale

2.3. verifiche srtaordinarie per casi di particolare difficoltà

3. Cosa contiene?

3.1. finalità e obiettivi didattici

3.2. itinerari di lavoro

3.3. tecnologia

3.4. metodologie, tecniche e verifiche

3.4.1. Gli esiti delle verifiche devono confluire nel P.E.I.

3.4.1.1. Verifiche con frequenza, preferibilmente, correlata all'ordinaria ripartizione dell'anno scolastico o, se possibile con frequenza trimestrale ( entro ottobre-novembre, entro febbraio-marzo, entro maggio-giugno).

3.5. modalità di coinvolgimento della famiglia

4. Cos'è?

4.1. Il piano educativo individualizzato (indicato in seguito con il termine P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione, di cui ai primi quattro commi dell'art. 12 della legge n. 104 del 1992.

4.2. progetto operativo interistituzionale tra operatori della scuola, dei servizi sanitari e sociali, in collaborazione con i familiari

4.3. progetto educativo e didattico personalizzato riguardante la dimensione dell'apprendimento correlata agli aspetti riabilitativi e sociali