GERMANIA TRA LE DUE GUERRE

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
GERMANIA TRA LE DUE GUERRE by Mind Map: GERMANIA TRA LE DUE GUERRE

1. ammessa nella società delle nazioni

2. COSTITUZIONE DI WEIMAR

3. PERSECUZIONE EBREI

3.1. SOLUZIONE FINALE

3.1.1. INVASIONE URSS

3.1.1.1. uccidere sul posto

3.1.1.2. giugno 1941

3.1.2. DEPORTAZIONE NEI LAGER

3.1.2.1. 1942

3.2. 1935 Leggi di Norimberga

3.2.1. legalizzazione della persecuzione

3.2.2. escludono ebrei dalla comunità Nazionale

3.2.3. reato frequentare un Ebreo

3.3. 1933 1935 VIOLENTA PROPAGANDA

3.3.1. NOTTE DEI CRISTALLI

3.3.1.1. boicottaggio dei negozi

3.3.2. un ebreo uccise un diplomatico

3.3.2.1. POGROM

3.3.3. decreti di licenziamento

4. TENTATIVI REAZIONARI

4.1. NADAP: partito nazionalsolcialista dei lavoratori

4.1.1. attivo estremista

4.1.2. Adolf Hitler

4.1.3. PUTSH DI MONACO

4.1.3.1. tentativo di sovvertire le istituzioni

4.1.3.2. arrestati

4.2. adesioni ad associazioni di DX eversiva

4.2.1. nazionalismo esasperato

4.2.2. pace ingiusta

4.2.3. razzista, antisemita

4.2.4. WOLFGANG KAPP

4.2.4.1. tenta colpo di Stato

5. REPUBBLICA FEDERALE

5.1. LIBERAL DEMOCRATICI

5.2. 17 Lander

5.3. divisione potere

5.3.1. Presidente della Republicca

5.3.1.1. eletto dal popolo

5.3.1.2. ogni 7 anni

5.3.1.3. ampi potere (tratti presidenziali)

5.3.1.3.1. nomina cancelliere

5.3.1.3.2. comanda forze armate

5.3.1.3.3. indice referendum

5.3.1.3.4. assume poteri straordinari ARTICOLO 48

5.3.1.4. EBERT

5.3.2. Reichstag

5.3.2.1. parlamento

5.3.2.2. potere legislativo

5.3.2.3. sistema proporzionale

5.3.2.4. potere legislativo

5.3.3. Reichstrat

5.3.3.1. consiglio federale

5.3.3.2. veto legislativo

5.3.4. cancelliere

5.3.4.1. primo ministro

5.3.4.2. potere esecutivo

6. fine guerra

6.1. GE

6.1.1. sconfitta certa

6.1.1.1. opposizione alla monarchia

6.1.1.2. propaganda socialista

6.1.1.3. mito rivoluzione bolscevica

6.1.1.4. consigli su modello soviet Russi

6.1.2. REPUBBLICA 9 NOV 1918

6.1.2.1. Kaiser fugge in olanda

6.1.2.2. ARMISTIZIO con Anglo-Francesi

6.1.2.3. governo provvisorio

6.1.2.3.1. social democratici

6.1.2.3.2. stato maggiore dell'esercito

6.1.2.3.3. presidente: Fiederich EBERT

6.1.2.3.4. ELEZIONI ASSEMBLEA COSTITUENTE

7. ELEZIONI COSTITUENTE 19 GENNAIO 1919

7.1. divisioni interne alla sx GE

7.1.1. SPD partito social democratico

7.1.1.1. linea moderata

7.1.1.2. riformista

7.1.1.3. democratico

7.1.1.4. sistema parlamentare

7.1.1.5. consigli degli operai e dei soldati: istituzione transitoria da smantellare

7.1.1.6. necessari compromessi politici con vecchie classi dirigenti

7.1.2. socialisti estremi (contrari all'assemblea costituente e sostenitori dei consigli di operai e soldati)

7.1.2.1. USPD partito social democratico indipendente

7.1.2.2. KPD lega di spartaco

7.1.2.2.1. rivoluzionari

7.1.2.2.2. in origine corrente di uspd

7.1.2.2.3. 1918 diedero vita al PARTITO COMUNISTA

7.1.3. Dissenso in piazza: INSURREZIONE SPARTACHISTA

7.1.3.1. protesta a Berlino

7.1.3.2. boicottaggio delle elezioni

7.1.3.3. tentativo rivoluzionario STRONCATO dalle forze armate e FREIKORPS (reduci di guerra)

7.1.3.4. SI IMPONEVA LA SOLUZIONE MODERATA

7.2. SUFFRAGIO UNIVERSALE

7.2.1. SPD MAGGIORANZA

7.2.2. COALIZIONE

7.2.2.1. ZENTRUM

7.2.2.2. PARTITO CATTOLICO

8. UMILIAZIONE DI VERSAILLES

8.1. GE unica responsabile della guerra

8.1.1. RIPARTIZIONI

8.1.1.1. 132 miliardi di marchi

8.1.2. CONDIZIONI DURISSIME

8.2. trattai di pace

8.2.1. ostacola la politica moderata

8.2.2. rafforza il nazionalismo tedesco

8.2.3. DX accusa socialisti e democratici di aver tradito il paese firmando la pace

8.2.3.1. ASSASSINATO il ministro che aveva firmato l'armistizio

9. CRISI ECONOMICA E SOCIALE

9.1. banca stampa carta moneta

9.1.1. inflazione

9.1.2. per garantire sostegno

9.2. FR occupa RUHR

9.2.1. resistenza passiva

9.2.1.1. sciopperi

9.2.1.2. sabotaggi

9.2.1.3. boicottaggi

9.2.2. per mancato pagamento di una rata

10. GOVERNO GUATAV STRESEMANN

10.1. obiettivi

10.1.1. risanamento economia

10.1.1.1. aiuto da USA

10.1.1.1.1. piano di risanamento

10.1.1.1.2. fornire alla GE capitali sotto forma di INVESTIMENTI e PRESTITI AGEVOLATI

10.1.1.2. RIFORMA MONETARIA marco= rentenmark

10.1.2. dialogo con potenze straniere

10.1.2.1. risolvere conflitto con FR

10.1.2.1.1. fine resistenza passiva

10.1.2.1.2. represse opposizione estremistica

10.1.2.1.3. ACCORDI DI LOCARNO

10.1.2.2. rionoce perdita Alsazia e Lorena

10.1.2.3. riavvicinamento RU bolscevica

10.1.2.3.1. accordi diplomatici

10.1.2.3.2. accordi commerciali

10.2. coalizione con ZENTRUM E SOCIALISTO

10.3. PARTITO TEDESCO POPOLARE

11. PAUL HIDENBURG

11.1. elezioni presidenziali

11.1.1. affida a hitler l'incarico nuovo governo 28 GENNAIO 1933

11.1.1.1. morte rep WEIMAR

11.1.1.2. nascita Nazismo

11.1.2. Hidenburg riconfermato anche se HItler aveva ottenuto successi

11.1.2.1. licenzia burning

11.1.2.1.1. rafforza nazisti

11.1.2.1.2. i successivi governo durano pochi mesi

11.2. governo di coalizione necessario

11.2.1. MULLER

11.2.1.1. costretto alle dimissioni

11.2.1.1.1. governo di cattolico HEINRICH BRUNING

11.2.1.2. CROLLO WALL STREET

11.2.1.2.1. cessano crediti statunitensi

11.2.1.2.2. il GOV muller non rappresentatva un'autorità credibile

11.2.1.3. problema Ripartizi ridurre spesei

11.2.1.3.1. assistenza sanitaria

11.2.1.3.2. sussidi

11.2.1.3.3. itruzione

11.2.2. cattolici

11.2.3. popolari

11.2.4. democratici

11.3. i comunisti non fecero convergere i loro voti

11.4. conservatore candidato DX

12. NAZISMO

12.1. successo

12.1.1. veste legalitaria per maggior consenso

12.1.2. braccio armato SA (truppe d'assalto

12.1.3. intensa propaganda

12.2. conquista dello spazio vitale ad EST

12.2.1. asservimento slavi

12.2.2. distruzione URSS

12.3. MEIN KAMPF

12.3.1. lotta contro liberalismo

12.3.1.1. segni di decadenza morale

12.3.2. lotta al marxismo

12.3.2.1. nemico disgreagatore insieme al comunismo

12.3.3. lotta contro gli Ebrei

12.3.3.1. controllano la finanza e sfruttano GE

12.4. sconfitta causata da marxisti e pacifisti

12.4.1. popolazione accoglie le falsificazioni della propaganda

12.5. trattato di Versailles : DIKTAT imposto

12.6. rifiutava esisti della prima guerra mondiale

12.7. PARTITO NAZIONALISTA TEDESCO DEI LAVORATORI

12.7.1. PUREZZA DELLA RAZZA ARIANA

12.7.1.1. REICH strumento di rigenerazione

12.7.2. anticapitalisti rivoluzionari

12.7.2.1. CORPORATIVISMO

12.7.3. MONACO 1920

13. TERZO REICH

13.1. STERMINIO COME STRUMENTO DI GOVERNO

13.1.1. razza padrona

13.1.2. sterilizzazione eugenetica

13.1.3. aborti imposti

13.1.4. operazione eutanasia

13.1.5. intervento della chiesa

13.2. CONCORDATO CON PIO XI

13.2.1. ENCICLICA con cocente dolore

13.2.1.1. condanna il governo tedesco

13.2.1.2. persecuzione dei cattolici

13.2.2. libertà di culto e di organizzazione

13.3. MORTE DI HIDENBURG Agosto 1934

13.3.1. HITLER ASSUME FUNZIONI DI PRESIDENTE

13.4. offensiva contro oppositori

13.4.1. GESTAPO

13.4.1.1. 1934 NOTTE DEI LUNGHI COLTELLI

13.4.1.1.1. uccisi rappresentanti SA

13.4.1.2. controllata dal capo delle SS

13.4.1.3. polizia segreta

13.4.2. soppressione sindacati

13.4.2.1. sostituiti con fronte del lavoro

13.4.3. incendio Reichstag comunisti accusati

13.4.3.1. scusa per MISURE ECCEZIONALI

13.4.3.1.1. dittatura

13.4.4. epurazione amministrazione pubblica

13.4.4.1. satsto totalitario a partito unico

13.4.5. lager: annientamento oppositori

13.4.5.1. esilio

13.4.5.2. dachau

13.5. ottenne maggioranza assoluta

13.5.1. formalmente legale

14. POLITICA ED ECONOMIA

14.1. POLITICA ECONOMICA

14.1.1. LAVORI PUBBLICI

14.1.1.1. riassorbono disoccupazione

14.1.2. RIARMO

14.1.2.1. spesa per gli armamenti aumenta bilancio statale

14.1.2.2. leva obbligatoria

14.1.2.3. commesse militari

14.1.3. FINALITà: ECONOMIA DI GUERRA

14.2. AGRICOLTURA

14.2.1. favorice piccoli propritari

14.2.1.1. ereditarietà dei poderi

14.2.1.2. legati alla terra

14.2.1.3. latifondisti ottennero sovvenzioni

14.2.2. CONTROLLO CORPORAZIONE ALIMENTARE DEL REICH

14.2.3. RAGGIUNGIMENTO AUTOSUFFICIENZA ALIMENTARE

14.3. TOTALE CONTROLLO SUI LAVORATORI: LEGGI

14.3.1. impedisce scelta del posto di lavoro

14.3.1.1. assegnato dalle autorità

14.3.2. servizi di lavoro obbligatorio

14.3.2.1. mano d'opera a basso costo

14.3.3. soffoca movimento operaio tedesco

14.3.4. ANCHE SU SOCETà E FAMIGLIA

14.3.4.1. sostegno della natalità

14.3.4.2. educazione nazionalsocialita

14.3.4.3. gestione tempo libero FORZA ATTRAVERSO LA GIOIA

15. CONTAGIO REAZIONARIO

15.1. nascita di movimenti di estrema DX ispirati al Nazismo (area slava e dei Balcani)

15.1.1. Ungheria: croci frecciate

15.1.2. Romania: guardie di ferro

15.1.3. Austria

15.1.3.1. doveva essere inglobata

15.1.3.2. Mussolini fece fallire perchè favorevole alla sua indipendenza