Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
MERCURIO da Mind Map: MERCURIO

1. RICERCHE PUBBLICATE NEL 2007 HANNO CONFERMATO L'IDEA DI UNA FRAZIONE LIQUIDA NEL NUCLEO DI FERRO-NICHEL. E 'QUINDI POSSIBILE DISTINGUERE UN NUCLEO INTERNO SOLIDO E UN NUCLEO ESTERNO LIQUIDO. IL CAMPO RIMANE COMUNQUE DIFFICILMENTE SPIEGABILE, DATA LE PICCOLE DIMENSIONI DI MERCURIO E LA SUA MODERATA VELOCITA 'DI ROTAZIONE

2. INTERESSANTE E' IL FATTO CHE IL PERIODO DI ROTAZIONE DI MERCURIO E' PARI A 2/3 QUELLO DI RIVOLUZIONE.QUESTO DEPONE IN FAVORE DI UNA FORTE INFLUENZA GRAVITAZIONALE DEL SOLE SULLA ROTAZIONE DEL PIANETA POCO DOPO O FORSE ANCHE DURANTE LA FORMAZIONE DEL PIANETA.

3. DATA LA PICCOLA MASSA E LA TEMPERATURA ELEVATA SU MERCURIO SONO RIMASTE SOLO TRACCE DI UN'ATMOSFERA COMPOSTA IN MINIMA PARTE DA IDROGENO E PER IL RESTO ELIO,OSSIGENO,SODIO,POTASSIO E ARGO.

4. LA CAPACITA' DI UN PIANETA DI TRATTENERE LE SOSTANZE GASSOSE DIPENDE INFTTI DALLA SUA MASSA E TEMPERATURA SUPERFICIALE. PIU' E' ELEVATA LA TEMPERATURA MAGGIORE E' VELOCITA' DI AGITAZIONE DELLE MOLECOLE DI GAS CHE, SE SUPERA LA VELOCITA' DI FUGA (4 KM PER MERCURIO) PORTA AD UNA DIFFUSIONE DELL'ATMOSFERA DEL PIANETA NELLO SPAZIO INTERPLANETARIO.

5. è il pianeta più vicino al Sole e l'ottavo in ordine di grandezza

6. è conosciuto sin dai tempi dei Sumeri (terzo millennio a.c.) e questa è la testimonianza dell'importanza dell'osservazione del cielo

7. sino al 1962 si credeva che il suo moto di rivoluzione e quello di rotazione fossero sincroni

7.1. tuttavia nel 1965 dopo attente misure effettuate con radar rivelarono che Mercurio ruota attorno al proprio asse, pressochè PERPENDICOLARE AL PIANO ORBITALE, con un periodo di circa 59 giorni ed con una rivoluzione intorno al Sole di circa 88 giorni.

7.2. SOLO NEL CASO DI UN'ORBITA CIRCOLARE, E NON FORTEMENTE ELLITTICA VIENI QUELLA DI MERCURIO, I DUE PERIODI SONO UGUALI, VIENE PREVEDUTA LA MECCANICA CELESTE.

8. è situato alla distanza di 0.39 U.A. (157,910 km terrestri) con un moto secondo solo a quello lunare(1,023 km/s contro i 35,5 km/s di Mercurio)

8.1. LA '' LENTEZZA '' DEL MOTO DI ROTAZIONE E' DOVUTA ALL'EFFETTO MAREALE PRODOTTO SU MERCURIO DALLA PRESENZA DEL SOLE.

9. è privo d'atmosfera e perciò è molto simile alla Luna

10. LA TEMPERATURA MEDIA SU MERCURIO E' DI 440° C . A CAUSA DELLA QUASI TOTALE MANCANZA DI ATMOSFERA FORTE E'L'ESCURSIONE DI TEMPERATURA TRA LA PARTE ILLUMINATA DAL SOLE 430° E QUELLA IN OMBRA -185#

11. MERCURIO E' IL PIU' PICCOLO DEI PIANETI TERRESTRI (MERCURIO, VENERE,TERRA,MARTE)

12. LA DENSITA' MEDIA RISULTA ESSERE UGUALE A QUELLA TERRESTRE IL CHE HA FATTO SUPPORRE L'ESISTENZA,NEL SUO INTERNO,DI UN ESTESO NUCLEO DI FERRO E NICHEL

13. LA SUA ORBITA E' FORTEMENTE INCLINATA ED ECCENTRICA (MENO CIRCOLARE), CARATTERISTICA CONDIVISA SOLO CON IL PIANETA PIU' ESTERNO PLUTONE. HA UN'INCLINAZIONE ORBITALE. SECONDA A SOLO QUELLA DI PLUTONE, DI 7°0' .

14. HA UNA DENSITA' MEDIA PARI A 5.43

15. IL PERIELIO DELLA SUA ORBITA PRECEDE MOLTO LENTAMENTE.GLI ASTRONOMI DEL SECOLO SCORSO RITENEVANO LA MECCANICA NEWTONIANA INADEGUATA PER SPIEGARE TALE PRECESSIONE ARRIVANDO PERSINO A SOSPETTARE DELL'ESISTENZA DI UN ALTRO PIANETA : VULCANO, VICINO ALLA SUA ORBITA.

15.1. SOLO LA TEORIA DELLA RELATIVITA' GENERALE DI EINSTEIN SPIEGO' TALE DISCREPANZA RINUNCIANDO ALLL'IPOTESI DELL'ESISTENZA DI VULCANO.

15.2. LA CORRETTA SPIEGAZIONE DELLA PRECESSIONE DEL PERIELIO E' STATA UN IMPORTANTE VERIFICA DI TALE RIVOLUZIONARIA TEORIA.