Sociologia Carriero

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
Sociologia Carriero da Mind Map: Sociologia Carriero

1. Metodologia scienze sociali

1.1. gnoseologia

1.2. epistemolgoia

1.3. metodologia

2. Diversi metodi

2.1. Metodo scientifico

2.2. Metodo ipotetico deduttivo

2.3. Metodo delle scienze sociali

2.3.1. Paradigma di Kunt

2.3.1.1. Condivisa dagli scineziati

2.3.1.2. Fondata su acquisizioni precedenti

2.3.1.3. Opera indirizzando

2.3.1.3.1. Fenomeno da studia

2.3.1.3.2. Formulazione ipotesi osservazione

2.3.1.3.3. scelta tecnica

3. tre diverse questionui

3.1. Questione ontologica: che cosa? cosa rientra?

3.2. q. epistemologica: chi e che cosa? conoscibilità

3.3. q. metodologica: come conosco la realtà = tecnica

4. Ricerca qualitativa o quantitativa? Valutiamo in base alle stesse ricerche. Variabili dipendenti: il fenomeno da spiegare e Variabili indipendenti: Le cause o i predittori del fenomeno da spiegare.

4.1. Crime in the making - quantitativo

4.1.1. Crimine si sviluppa in tutte le età per assenza di mecc di controllo

4.1.2. si studia crimine e devianza non bastano solo le solite variabilii

4.1.3. 500 ragazzi tra i 10-17 anni- 500 che hanno fatto un reato e 500 normali

4.1.4. Si prendoo info su: quartiere, famiglia, inteligenza

4.1.5. si intervistano e si tengono sotto controllo per 24 anni!

4.2. Variabili dipendenti

4.2.1. Devianza non ufff e la devianza ufficiale cioè i crimini

4.3. Variabili indipendenti

4.3.1. Strutturali di base: povertà, devinza familiare ecc

4.3.2. Di processo: ovvero i legami informali, cioè ciò che li fa diventare devianti

4.4. Obiettivo: Studiare il rapporto tra le due variabili e capire quali variabili indipendenti predicono la devianza

4.4.1. Tre blocchi di Variabili

4.4.1.1. strutturali di base

4.4.1.2. di processo

4.4.1.3. dipendenti : devianza

4.4.2. Nel modello completo l'effetto delle variabili strutturali di base quasi spariscono e le variabili strutturali non hanno effetto diretto sul comportamento deviante

4.5. Islands in the street: qualitativa

4.5.1. Ricerca condotto in prima persona, osservazione partecipante

4.5.2. Pochi casi

4.5.3. 37 Gang diverse in 10 anni

4.5.4. No teoria, si procede in maniera induttiva senza condizione iniziale - teoria scoperta nel corso dell'indagine

4.5.5. Comprende che nella Gang coloro che ne fanno aprte sono lì per scelta razionale. Non spiega ma comprende il significato di ciò che osserva, le persone e i punti di vista. poi slide 16

4.5.5.1. comprende l'agire dei componenti

4.5.5.1.1. Carattere individualistico e ribelle

4.5.5.1.2. competizione

4.5.5.1.3. sfiducia e darwinista

4.5.5.2. l'organizzazione

4.5.5.2.1. Sistema sociale quali privato e segreto, con una gerarchia e una leadrship

4.5.5.3. Rapporto tra gang e comunità

4.5.5.3.1. Legittimato

4.5.5.3.2. sostegno

4.5.5.4. Perchè entrano nella gang?

4.5.5.4.1. Incentivo materiale

4.5.5.4.2. Divetimento

4.5.5.4.3. rifugio e nascondiglio

4.5.5.4.4. potezione fisica

4.5.5.4.5. Luogo di resistenza e rispetto

4.5.5.4.6. Impegno comunitario

4.6. Si sceglie in base all'obiettivo della ricerca

4.6.1. Sono derivate da paradigmi diversi

4.6.2. La ricerca qualitativa offre sostegno a quella quantitativa

4.6.2.1. entrambe sono legittimate e valide ma portano a conoscenze differenti

5. Cinque fasi della ricerca

5.1. Teoria : Insieme di proposizioni organizamente connesse che si pongono ad un elevato livello di astrazione e generalizzazione rispetto alla realtà empirica, le quali sono derivate da regolarità empiriche e delle quali possono essere derivate delle previsioni empiriche

5.1.1. Astrazione

5.1.2. generalizzazione

5.1.3. derivata da regolarità empiriche

5.1.4. da luogo a previsioni

5.2. Ipotesi: interconnessioni tra concetti che si colloca su un livello inferiore di astrazione e di generalità rispetto alla teoria e che permette una traduzione della teoria in termini empiricamente non controllabili

5.2.1. Sequenza strandard: Teoria- ipotesi spiecifiche- raccolta dati

5.2.2. revisione teoria a partire dai dati

5.2.3. Ipotesi è interconnessione fra concetti

5.2.3.1. concetto è contenuto semantico dei segni linguistici e immagini mentali

5.2.3.2. concetti astratti -concreti/ concetti intensione-estensione

5.2.3.3. Operativizzazione della teoria= operativizzazione dei concetti

5.2.3.3.1. Far diventare i concetti proprietà di oggetti

5.2.3.3.2. stabilire regole per la traduzione delle propietà

5.2.3.3.3. applicare regole ai concreti casi studiati

5.3. Unittà di Analisi: oggetto sociale che stiamo studiando- individuo, aggregato di individui, gruppo, organizzazoine, evento, prodotto. Unità è singolare e stratta e i casi plurali e concreti e la teoria non dice a ciò a cui ci riferiamo

5.4. Variabili= concetto operativizzato o proprietà operativizzata di un concetto- parte 26-27

5.4.1. tra concetto, proprietà e variabile, è come dire peso(concetto), peso di un oggetto (prop) e peso di oggetto misurato con bilancia ( variabile)

5.4.2. Variazione avviene nel

5.4.2.1. tempo

5.4.2.2. fra i casi

5.4.3. tipi di variabile

5.4.3.1. manipolabilità

5.4.3.2. causa-effetto

5.4.3.3. osservabilità

5.4.3.4. unità di analisi

5.4.3.5. collettive

6. Errori

6.1. Attendibilità:

6.1.1. Segna il grado con cui una procedura trasforma il concetto in variabile

6.1.2. Se produce stesso risultato con strumenti

6.1.2.1. rilevazione

6.1.2.2. equivalenti

6.1.3. da non confondere con affidabilità

6.2. Validità p30-50

6.2.1. uguale ma se effettivamente rileva il concetto che si intende operativamente

6.2.2. due

6.2.2.1. Validità di contenuto: giudicabile su criteri semantici

6.2.2.2. Validità per criterio: Varie forme di controllo della validità basate sull'associazione tra variabili