Austria

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
Austria da Mind Map: Austria

1. Confini

1.1. confina a nord con la Repubblica Ceca, nord-ovest con la Germania, a est con la Slovacchia e l'Ungheria, a sud-est con la Croazia, a sud con la Slovenia, a sud-ovest con l'Italia, a ovest con il Liechtenstein e la Svizzera

2. Catene Montuose

2.1. Ci sono due regioni: sul lato nord-est una pianura alluvionale percorsa dal fiume Danubio, al sud e al centro una fascia montuosa costituita dalla catena delle Alpi orientali con le Alpi Atesine (nel Tirolo), gli alti e i bassi tauri in Carinzia e Stiria, le Alpi Carniche (confinanti con l'Italia e le Alpi Bavaresi nella fascia montuosa il clima è alpino con estati fresche e piovose e inverni freddi e nevosi

3. Fiumi e Laghi

3.1. Il fiume principale è il Danubio lungo, in territorio Austriaco, 350 km ed è navigabile. Altri fiumi sono: l'Inn, l'Enns e la Drava. I laghi principali sono due: il lago di Neusiedl e il lago di Costanza

4. Le Città

4.1. Vienna è la Capitale con 1,6 milioni di abitanti, Graz con 245mila abitanti, Linz con 190mila abitanti, Salisburgo con 150mila abitanti, Insbruck con 120mila abitanti

5. Settori

5.1. L'agricoltura produce: cereali, uva, patate e barbabietole da zucchero. E' in forte crescita l'agricoltura biologica. Anche l'allevamento di bovini e suini riveste un notevole peso economico, così come lo sfruttamento delle foreste. Ricca di miniere, soprattutto nella Stiria con estrazione di ferro, grafite, magnesite e salgemma. Discreta la produzione di idrocarburi, ma è la ricchezza di acque che consente una buona produzione di energia idroelettrica, che ha permesso lo sviluppo di numerose industrie siderurgiche, chimiche ed elettrochimiche e ha favorito la crescita di industrie tradizionali. Buone le vie di comunicazione, soprattutto tramite le acque del Danubio, che favoriscono il commercio. Grande sviluppo hanno le attività bancarie e quelle finanziarie. Importante risorsa è anche il turismo con centri termali e centri alpini