Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
apparato digerente da Mind Map: apparato digerente

1. alcuni di questi però vengono direttamente immessi nel sangue grazie ai villi che sono collegati col sistema circolatorio

1.1. I villi trasportano il sangue delle vene nell'intestino tenue e successivamente alla vena porta, che trascina il sangue pieno di nutrienti nel fegato dove viene trattato

1.1.1. nel fegato gli amminoacidi vengono raggruppati secondo i diversi tipi di proteine, e vengono utilizzati per diverse funzioni come la crescita e per generare energia

1.1.1.1. alcuni zuccheri e i grassi vengono immagazzinati nel fegato, tutto il resto di particelle nutrienti vengono distribuite in tutto il sistema circolatorio

2. i denti cominciano a spezzettare ciò che mangiamo in parti più piccole e grazie alle ghiandole salivari si compatta il tutto formando il bolo

2.1. La deglutizione è un processo volontario nel quale viene spinto il bolo verso l'esofago. essendo quest'ultimo molto vicino alla trachea (che è collegata ai polmoni), c'è il rischio che il cibo in fase di deglutizione possa infiltrarsi su di essa.

2.1.1. Per questo durante la deglutizone l'epiglottide impedisce che il bolo si infiltri nella trachea e lo dirige verso l'esofago

3. La funzione dell'esofago è quella di dirigere il cibo allo stomaco

3.1. affinché ciò avvenga, l'esofago è ricoperto da due strati di muscolatura che permettono che avvenga la peristalsi, dei movimenti ondulatori e involontari che permettono di trasportare il cibo fino a destinazione

4. in bocca avviene la prima digestione, poiché si comincia già a scomporre il cibo

4.1. i denti cominciano a spezzettare ciò che mangiamo in parti più piccole e grazie alle ghiandole salivari si compatta il tutto formando il bolo

5. Arrivato allo stomaco, il bolo si scompone ulteriormente

5.1. infatti qui i alcuni nutrienti contenuti nel bolo vengono separati grazie ai succhi gastrici ed iniziano ad essere immessi nel sangue

5.1.1. i succhi gastrici vengono prodotti dalle ghiandole nelle pareti dello stomaco, in particolare queste producono i pepsinogi e l'acido cloridico, definiti pepsine

5.1.1.1. questi riescono a scomporre il sale, lo zucchero semplice, e l'alchool, ma non elementi come i carboidrati o i grassi, che verranno scomposti successivamente

5.1.1.1.1. questi riescono a scomporre il sale, lo zucchero semplice, e l'alchool, ma non elementi come i carboidrati o i grassi, che verranno scomposti successivamente

6. questi riescono a scomporre il sale, lo zucchero semplice, e l'alchool, ma non elementi come i carboidrati o i grassi, che verranno scomposti successivamente

6.1. Il duodeno è la parte in cui arriva prima il bolo, il cui attraversamento attiva le azioni del fegato e del pancreas, che mandano gli enzimi nel duodeno

6.1.1. questi enzimi scompongono le proteine in amminoacidi, gli amidi in zuccheri semplici, e i grassi in acidi grassi e in glicerolo. Ma per questi ultimi c'è un processo particolare

6.1.1.1. infatti i grassi vengono prima scomposti dalla bile, che viene secreta dal fegato e dalla cistifellea, in parti più piccole, poi la scomposizione vien ultimata dagli enzimi

6.1.1.1.1. infatti l'obbiettivo di questa scomposizione è quello di dividere i nutrienti in parti più piccole in modo che possano attraversare l'intestino

7. tutto il cibo che non viene digerito fin ora, passa all'intestino crasso, che ha un diametro maggiore, ma è lungo circa un quarto di quello tenue

7.1. l'intestino crasso riassorbisce l'acqua utilizzata per la digestione ed elimina il cibo non digerito

7.1.1. qui sono presenti numerose colonie di batteri che il corpo non è in grado di metabolizzare, ma che portano dei benefici al nostro corpo

8. con l'utilizzo dei nutrienti trasportati dal sangue, in ogni cellula avvengono due processi chimici opposti. uno di questi è il metabolismo

8.1. con l'aiuto degli enzimi, i nutrienti vengono scomposti per formare elementi energetici minori

8.1.1. carbonio, idrogeno, e ossigeno scompongono i carboidrati, liberando energia. un processo simile avviene coi grassi

8.1.1.1. il processo di metabolizzazione viene reso efficente dalle vitamine e i minerali

8.2. contemporaneamente avviene un altro processo che trasforma i nutrienti in elementi più complessi

8.2.1. con l'aiuto degli enzimi gli amminoacidi vengono trasformati in proteine più complesse. poiché esistono diversi tipi di amminoacidi, si possono formare diverse combinazioni formando differenti tipi di proteine