Giusnaturalismo

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
Giusnaturalismo da Mind Map: Giusnaturalismo

1. riconosce l’esistenza di un diritto naturale e razionale

2. viene pensato che sia fondato sui principi di aristotele

2.1. in realtá: filosofia stoica, con Marco Tullio Cesare

2.1.1. formato come dottrina tra il XVI e il XVIII secolo

3. riconoscimento di uno stato di natura dominato dalle leggi naturali

3.1. teoria detta Contrattualismo

3.1.1. nascita dello stato è un patto tra gli uomini

3.1.2. pensatori che facevano riferimento a questa teoria:

3.1.2.1. Marsilio da Padova

3.1.2.2. Ugo Grozio

3.1.2.3. Thomas Hobbes

3.1.2.4. John Locke

3.1.2.5. Jean-Jacques Rousseau

4. Giusnaturalismo antico

4.1. Atene, V secolo

4.1.1. Sofisti

4.1.1.1. primi a contrapporre “giusto per legge” e “giusto per natura”

4.1.1.1.1. secondo diverso dal primo e superiore

4.2. Ippia di Elide e Antifonte di Atene

4.2.1. fondano teoria naturalistica del diritto

4.2.1.1. per Ippia: esiste un diritto naturale superiore a quello positivo

4.2.1.2. per Antifonte:le leggi umane sono inferiori a quelle naturali

4.3. Aristotele ne parla nel V libro dell’Etica

4.3.1. parlando di giustizia fa la distinzione tra

4.3.1.1. giusto per natura

4.3.1.2. giusto per legge

4.4. diritto Naturale a Roma

4.4.1. Enea Domizio Ulpiano: distinzione tra ius gentium e ius naturale

4.4.1.1. ius gentium: regola i rapporti tra gli esseri umani

4.4.1.2. ius naturale: diritto di tutte le creature viventi

4.4.2. Gaio

4.4.2.1. bipartizione del diritto in ius civile(creazione artificiale della civitas) e in ius naturale(diritto comune si popoli)

5. Giusnaturalismo scolastico

5.1. XIII secolo

5.1.1. massimo esponente è Tommaso d’Aquino

5.1.1.1. diritto naturale è un’insieme di principi etici e generalissimi

6. Giusnaturalismo moderno

6.1. XVII e XVIII secolo

6.1.1. due filoni

6.1.1.1. giusnaturalismo derivato dal pensiero illuministico nel ‘700

6.1.1.2. sviluppa a partire dal pensiero di Thomas Hobbes

6.1.1.2.1. considerava il diritto naturale proprio soltanto dell’uomo nello stato di natura