Calendario Romano

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Calendario Romano da Mind Map: Calendario Romano

1. Italiano Latino (pagani) Latino (cristiani) Domenica Solis dies Dies dominica Lunedì Lunae dies Feria secunda Martedì Martis dies Feria tertia Mercoledì Mercurii dies Feria quarta Giovedì Iovis dies Feria quinta Venerdì Veneris dies Feria sexta Sabato Saturni dies Sabbatum

2. I mesi quindi duravano 31 o 30 giorni e febbraio aveva 28 giorni fissi.

2.1. Ma se non si introduce il bisestile, ogni 4 giorni si dovrebbe andare indietro di 1 e questo causava problemi agli agricoltori

2.1.1. Cesare si rivolse all'astronomo egizio Sosigene di Alessandria. Quest'ultimo attraverso accurati calcoli riuscì ad introdurre l'anno bisestile.

3. DUE MISURAZIONI:

3.1. ciclo solare

3.1.1. anno; durata 365 giorni

3.2. ciclo lunare

3.2.1. mesi; durata 28 giorni

4. CONSTATAVA 10 MESI

4.1. il primo era Martius, cioè marzo, il mese della primavera e quindi della rinascita

4.2. l'ultimo era December, cioè dicembre

5. Utilizzando 10 mesi e non 12 trovarono delle discrepanze, così inserirono un anno intercalare per rimediare ai conti sfalsati.

5.1. dovettero risolvere questo problema perché creava incongruenze a contadini e storici.

6. Quasi per tutto il Medioevo la questione riguardante il tempo è stata proprietà riservata della Chiesa, infatti era considerato sacro.

6.1. Erano i sacerdoti a decidere la durata dell'anno, quando, come e se inserire i mesi intercalari. Ciò era fatto per influenzare la vita politica e il quotidiano. Ad esempio una magistratura o una guerra avevano la possibilità di durare più a lungo.

7. Dal 153 a.C il numero dei mesi passa a 12, con l'aggiunta di Ianuarius e Febrarius come primi due mesi. Così settembre, ottobre, novembre e dicembre slittano a 9°, 10°, 11° e 12° mese.

8. Il mese di luglio fu dedicato a Giulio Cesare, mentre quello di agosto a Ottaviano.

9. Dalla metà del II sec. a.C. si decise che bisognava regolamentare con più rigidità il calendario.

10. LA MODIFICA DI PAPA GREGORIO

10.1. Tolse il 29 febbraio a tutti gli anni secolari nel caso le prime cifre di questi ultimi non fossero divisibili per 4.

11. EX: 2000 20:4= bisestile; 1900 19:4= NON bisestile

12. GIORNI DELLA SETTIMANA: sono 7 perché devono ripetersi 4 volte cioè la durata di un ciclo lunare. Infatti: 7x4=28

12.1. La settimana cominciava con la domenica poiché, secondo le credenze cristiane, il Signore creò l'Universo in 7 giorni, il quale il settimo si riposò.

13. I Romani avevano dei giorni fissi su cui organizzavano l'intero sistema del mese: Le Calendae il primo giorno del mese, le None il quinto o il settimo giorno del mese e le idi il tredicesimo o il quindicesimo giorno del mese.

13.1. Kalendae, -arum f.pl.

13.2. Nonae, -arum f.pl

13.3. Idus, -um f.pl.

14. Nei mesi di marzo, maggio, luglio e ottobre (mar-ma-lu-ot) le calendae cadevano il 7 e le idi il 15

15. Giorni Non fissi:

15.1. 31 dicembre Pridie Kalendas Ianuaris

15.2. 4 aprile Pridie Nonas Apriles

15.3. 14 luglio Pridie Idus Quintiles

15.4. 2 gennaio Postridie Klendas Ianuaris

15.5. 6 aprile Postridie Nonas Apriles

15.6. 16 luglio Postridie Idus Quintiles

16. COME DEFINIRE GLI ANNI

16.1. Con il nome del console in carica in quell'anno in ABLATIVO

16.2. Riferendosi all'anno della fondazione della città

17. INIZIO