LUIGI PIRANDELLO (Agrigento 1867 - Roma 1936)

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
LUIGI PIRANDELLO (Agrigento 1867 - Roma 1936) da Mind Map: LUIGI PIRANDELLO (Agrigento 1867 - Roma 1936)

1. BIOGRAFIA

2. Nasce ad Agrigento il 28 giugno 1867 da un'agiata famiglia borghese.

3. La sua infanzia fu serena ma caratterizzata dalla difficoltà di comunicare con gli adulti, in particolare con il padre.

4. In seguito a problemi economici, la famiglia fu costretta a trasferirsi a Palermo. Qui, nel 1886, iniziò gli studi universitari.

5. Studiò per un periodo a Bonn, dove conobbe grandi maestri della letteratura tedesca e nel 1889 conseguì la Laurea in Lettere.

6. Nel 1892 si trasferì a Roma, dove conobbe LUIGI CAPUANA, che lo aiutò ad entrare nei salotti intellettuali e a stringere contatti con giornalisti, scrittori, artisti e critici. A Roma lavorava come insegnante.

7. Nel 1894, ad Agrigento, sposò Maria Antonietta Portulano, figlia di un ricco socio del padre. Fu un matrimonio concordato, che risollevò le condizioni economiche della famiglia di Pirandello. Da questo matrimonio nacquero 3 figli.

8. Nel 1903, un allagamento e una frana nella miniera di zolfo di proprieTà del padre, nella quale Pirandello e la moglie avevano investito molti soldi, li ridusse sul lastrico (=persero ogni ricchezza economica).

9. La moglie Antonietta cominciò ad avere problemi di salute mentale, manifestando una gelosia paranoica nei confronti del marito. Pirandello, nel 1919, disperato, dovette acconsentire al ricovero della moglie presso un ospedale psichiatrico, dove ella morì nel 1959.

10. Il suo primo grande successo fu il romanzo "Il fu Mattia Pascal", pubblicato nel 1904. Dal 1909 cominciò a collaborare con il "Corriere della Sera".

11. Dal 1922 cominciò a dedicarsi totalmente al teatro e nel giro di 10 anni diventò il drammaturgo (=compositore di opere teatrali drammatiche) più famoso al mondo.

12. Nel 1934 ottenne il PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA.

13. Appassionato di cinema, mentre si trovava a Cinecittà (Roma) per assistere alle riprese di un film tratto dal suo romanzo "Il fu Mattia Pascal", si ammalò di polmonite e nel dicembre del 1936 morì.

14. Nel 1924 aderisce al fascismo subito dopo il delitto Matteotti

15. CURIOSITA': 1)Fin da ragazzo soffriva di insonnia e dormiva solo 3 ore a notte. 2) Il giovane Luigi era molto devoto alla Chiesa cattolica, ma la famiglia gli inculcò anche credenze superstiziose, tanto da convincerlo nell'esistenza degli spiriti. 3) Si allontanò dalla Chiesa cattolica quando un prete truccò un'estrazione a sorte per fargli vincere un'immagine sacra. Pirandello ci rimase così male che da allora non volle avere più niente a che fare con la Chiesa!