Il 700

700: contesto storico, l'illuminismo, l'encyclopédie, le accademie, i caffè, i giornali e il neoclassicismo

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Il 700 da Mind Map: Il 700

1. Il contesto storico

1.1. espansione economica europea: progressi dell'agricoltura: aumento delle superfici coltivate

1.1.1. aumento della ricchezza

1.1.2. espansione del commercio su scala mondiale

1.1.3. incremento delle popolazione europea

1.2. Inghilterra e Paesi Bassi

1.2.1. mentalità capitalista

1.2.1.1. scomparsa dei piccoli contadini

1.3. sviluppo centri urbani

1.3.1. Londra: supera il milione e mezzo di abitanti

1.3.2. In Italia: Napoli con quattrocentomila abitanti

1.4. borghesia difficoltà nell'affermazione economica e politica

1.4.1. masse contadine escluse dai benefici di questi cambiamenti

1.5. Francia e Inghilterra

1.5.1. Luigi XIV (Francia)

1.5.1.1. Stato assoluto

1.5.2. Inghilterra

1.5.2.1. "gloriosa rivoluzione" 1688-1689

1.5.2.1.1. monarchia costituzionale

1.6. Spagna e l'area tedesca

1.6.1. Spagna

1.6.1.1. potenza in declino

1.6.2. l'area tedesca

1.6.2.1. frammentazione politica

1.6.2.2. principali potenze dell'area tedesca

1.6.2.2.1. Prussia

1.6.2.2.2. Austria degli Asburgo

1.7. guerre settecentesche

1.7.1. Guerra di

1.7.1.1. successione spagnola (1700-1714)

1.7.1.2. successione polacca (1733-1738)

1.7.1.3. successione austriaca (1740-1748)

1.7.2. guerra dei Sette anni (1756-1763)

1.8. situazione italiana

1.8.1. frammentata e asservita alle potenze straniere

1.8.1.1. Asburgo

1.8.1.1.1. Regno di Napoli, Sardegna, Ducato di Milano, Stato dei Presìdi

1.8.1.2. Savoia

1.8.1.2.1. Sicilia, Ducato di Parma

1.8.1.3. Francesco di Lorena

1.8.1.3.1. Toscana

1.8.2. Stati indipendenti

1.8.2.1. Venezia, stato della Chiesa, Piemonte sabaudo

1.9. dispotismo illuminato

1.9.1. riforme amministrative, economiche e giuridiche

1.9.1.1. eliminazione dei dazi e dei vincoli legislativi

1.9.1.2. abolizione della tortura e della pena di morte, introduzione di codici legislativi

1.9.2. modernizzare le strutture statali

1.9.2.1. privilegi della nobiltà, ceti dominanti e Chiesa limitati

1.9.2.2. spazi d'azione per la borghesia mercantile e imprenditoriale

1.9.3. riforme in Italia

1.9.3.1. Lombardia

1.9.3.1.1. riforma del catasto

1.9.3.2. Parma, Napoli e Toscana

1.9.4. esclusione delle classi popolari e della borghesia

1.10. le grandi rivoluzioni

1.10.1. la rivoluzione americana

1.10.1.1. 1776 Dichiarazione di indipendenza

1.10.1.2. 1787 colonie: organismo politico federale

1.10.1.3. Costituzione degli Stati Uniti d'America

1.10.2. rivoluzione francese

1.10.2.1. 14 luglio 1789 Parigi, presa della Bastiglia

1.10.2.2. Napoleone Bonaparte (1769-1821)

1.10.2.2.1. instaurazione della repubblica (1792)

1.10.2.2.2. guerre napoleoniche (1769-1815)

2. Illuminismo

2.1. pensiero moderno, fondato sulla ragione

2.1.1. libertà di pensiero

2.2. "secolo dei lumi"

2.2.1. periodo in cui il sapere può illuminare dell'essere umano nell'universo

2.2.2. obiettivo: felicità umana

2.2.3. cosmopolitismo

2.3. Inghilterra

2.3.1. Francesco Bacone, David Hume

2.3.1.1. indirizzo filosofico dell'empirismo

2.4. Francia

2.4.1. patria dell'Illuminismo

2.4.2. istanze sociali e politiche della borghesia

2.4.3. battaglia riformatrice

2.5. Germania

2.5.1. Kant

2.6. Italia

2.6.1. i pensatori italiani portano un importante e originale contributo

2.6.1.1. Napoli: Antonio Genovesi, Ferdinando Galiani, Gaetano Filangieri

2.6.1.2. Lombardia: Cesare Beccaria e i fratelli Pietro e Alessandro Verri

2.7. orientamento culturale generale

2.7.1. consapevolezza di poter cambiare il mondo

2.7.2. ricerca dell'utile

2.8. Stato di diritto

2.8.1. diritti naturali

2.8.2. giusnaturalismo

2.8.3. Montesquieu

2.8.3.1. Lo spirito delle leggi (1748)

2.8.3.2. divisione dei poteri (legislativo, esecutivo e giudiziario)

2.8.4. Rousseau

2.8.4.1. stato di natura

2.8.4.2. contratto sociale

2.9. religione

2.9.1. contro i dogmatismi

2.9.1.1. Voltaire

2.9.1.1.1. riformare lo Stato assolutista francese

2.9.1.1.2. combattere ogni forma di irrazionalismo religioso

2.9.2. scetticismo e materialismo

2.9.2.1. sensismo

2.9.2.1.1. Helvétius

2.9.2.1.2. d'Holbach

2.9.2.1.3. Condillac

2.9.2.2. de La Mettrie

2.9.2.2.1. completa materialità dell'anima

2.9.3. deismo

2.9.3.1. conciliare fede e religione

3. Encyclopédie

3.1. cultura aspira a diventare aperta a tutti

3.1.1. intellettuale a servizio della comunità

3.1.2. unire il pensiero all'azione

3.2. aspetti pratici della conoscenza

3.2.1. disegni e tavole

3.3. promossa da

3.3.1. Denis Diderot

3.3.2. Jean-Baptiste d'Alembert

4. Accademie, caffè e giornali

4.1. ampliare l'accesso alla cultura

4.2. nuovi centri di incontro e aggregazione

4.2.1. teatri,salotti,caffè

4.2.1.1. arte della conersazione

4.3. stampa e giornali

4.3.1. opinione pubblica

4.4. dimensione sociale della cultura

4.4.1. sviluppata in Inghilterra

4.5. accademie

4.5.1. confronto delle idee

4.6. Venezia

4.6.1. "Giornale de' letterati d'Italia"

4.6.1.1. Scipione Maffei e Apostolo Zeno

4.7. stampa italiana

4.7.1. cerchia elitaria di specialisti

5. Neoclassicismo

5.1. modello di espressione e comunicazione chiaro e disciplinato

5.2. Italia: egemone della tradizione classicista

5.2.1. movimento letterario: l'Arcadia

5.2.2. scavi archeologici a Ercolano e a Pompei

5.3. opere d'arte antiche raccolte nei primi musei

5.3.1. copiate in disegni e incisioni

5.4. concezione della bellezza

5.4.1. Johann Joachim Winckelmann: principale teroico del neoclassicismo

5.4.1.1. arte classica: modello di bellezza ideale

5.5. verso il romanticismo

5.5.1. nostalgia per il passato

5.5.2. rifiutano la misura e l'equilibrio

5.5.3. nuova tensione verso l'infinito