LE TECNOLOGIE DIGITALI E L'INCLUSIONE

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
LE TECNOLOGIE DIGITALI E L'INCLUSIONE da Mind Map: LE TECNOLOGIE DIGITALI  E L'INCLUSIONE

1. MODELLO DI ADATTAMENTO DEI CURRICULI

1.1. :

1.1.1. OBIETTIVI E CRITERI DI VALUTAZIONE

1.1.2. MATERIALI MULTIPOTENZIALI

1.1.2.1. LIBRI DI TESTO CON FORMATO DIGITALE

1.1.2.1.1. aiutano

1.1.3. SUPPORTI COMPENSATIVI

1.1.3.1. mappe concettuali

1.1.3.2. mediatori e anticipatori didattici

1.1.3.2.1. ORGANIZZATORI COGNITIVI

1.1.3.3. sintetizzatori vocali o audio-video lezioni

1.1.3.3.1. devono conferire

1.1.3.3.2. utili

2. CARATTERISTICHE DEI SOFTWARE INCLUSIVI

2.1. funzione gestionale

2.1.1. gestione delle informazioni del singolo/classe

2.1.1.1. Google drive

2.2. funzione per assessment

2.2.1. dati associati all'utente

2.3. funzione per osservazione sistematica

2.3.1. monitoraggio continuo

2.3.1.1. app class dojo

2.4. funzione esercitativo-riabilitativa

2.4.1. training ed esericizi

2.5. funzione metacognitiva

2.5.1. regolazione del funzionamento cognitivo

2.5.1.1. implica:

2.5.1.1.1. constatare l'esistenza di un problema

2.5.1.1.2. saper predire la propria prestazione

2.5.1.1.3. pianificare l'attività cognitiva

2.5.1.1.4. controllare e guidare l'attività cognitiva

2.6. funzione autoriale

2.6.1. allievo come autore dell'oggetto e del tracciato di apprendimento

2.7. funzione di condivisione produttiva e socializzante

2.7.1. condivisione e compartecipazione

2.7.1.1. "EFFETTO COESIONE"

2.8. funzione SEL

2.8.1. educazione socioemotiva

2.9. funzione accessibilità

2.9.1. informatica rivolta a tutti

2.10. funzione aggregativa

2.10.1. aggregare in luogo virtuale

2.10.1.1. Interactive whiteboard software

3. RUOLO DELL'INSEGNANTE

3.1. deve possedere

3.1.1. competenze digitali

3.1.1.1. editing multimediale

3.1.1.2. strumenti e connessioni

3.1.1.3. didattica interattiva

3.1.1.4. visuals e principi d'uso

3.1.2. digital literacy

3.1.3. scaffolding

3.2. COINVOLGIMENTO DELLA CLASSE:

3.2.1. attraverso

3.2.1.1. SOCIALIZZAZIONE-COMUNICAZIONE-CONDIVISIONE

3.2.1.1.1. attenzione informativa

3.2.1.1.2. libertà di partecipazione

3.2.1.1.3. libertà di scelta

3.2.1.1.4. libertà di espressione

3.2.1.1.5. libertà di aggregazione

3.3. tre livelli di competenza

3.3.1. strategico

3.3.2. operativo

3.3.3. tecnico

4. SOSTEGNO ALLA PERSONA DISABILE

4.1. CASA DOMOTICA

4.1.1. dispositivi elettronici e informatici

4.1.1.1. aiutano

4.1.1.1.1. a superare le barriere quotidiane

4.1.1.1.2. controllo dell'abitazione

4.1.2. apparecchi

4.1.2.1. consentono

4.1.2.1.1. la mobilità a chi non ha le gambe

4.1.3. software

4.1.3.1. aiutano

4.1.3.1.1. superare i disturbi cognitivi

4.2. AUSILI INFORMATICI

4.2.1. supporto per:

4.2.1.1. disabilità motoria

4.2.1.1.1. tastiere speciali

4.2.1.1.2. sistemi alternativi al mouse

4.2.1.2. disabilità visiva

4.2.1.2.1. schemi ingranditi o a braccio snodato

4.2.1.3. disabilità uditiva

4.2.1.3.1. impianti cocleari

5. TIC

5.1. HOME COMPUTER

5.1.1. ausili didattici

5.1.2. didattica trasversale

5.2. ELABORATORE (device)

5.2.1. computer come macchina per insegnare

5.2.1.1. ossia

5.2.1.1.1. capace di sostituire l'insegnante

5.2.2. c. macchina per pensare

5.2.2.1. ossia

5.2.2.1.1. permettere di far studiare l'informatica all'allievo

5.2.2.2. accesso agevole ed economico al web

5.2.3. c. strumento per comunicare

5.2.3.1. ossia

5.2.3.1.1. aggiungere contenuti

5.2.3.1.2. gestire interi siti

5.2.4. c. supporto integrato per la didattica

5.2.4.1. permette:

5.2.4.1.1. dispositivi hardware a costi sostenibili

5.2.4.1.2. promuove attività didattiche

5.2.4.2. ostacola:

5.2.4.2.1. l'accesso alla rete

5.2.4.2.2. i supporti hardware

5.2.4.2.3. multimedia interactive activities editors