LA RIVOLUZIONE POPOLARE E LA FINE DELLA MONARCHIA

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
LA RIVOLUZIONE POPOLARE E LA FINE DELLA MONARCHIA da Mind Map: LA RIVOLUZIONE POPOLARE E LA FINE DELLA MONARCHIA

1. Presa della Bastiglia : si muove la Bassa Borghesia con i poveri ed i Sanculotti

2. Il popolo parigino si muove per la prima volta anticipando le mosse del Re e dei Nobili che se avessero usato la forza contro la Costituente avrebbero avuto sicuramente la meglio : cadde il simbolo dell’Antico Regime

3. La Costituente non può intervenire con la forza perché il Re ed i Nobili detengono ancora il controllo dell’esercito

4. La Costituente dopo 7 giorni di dibattito decide che per calmare gli animi nelle campagne era necessario accettare alcune richieste dei contadini : appropriazione di massa delle terre anche senza pagare il riscatto

5. Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino Eguaglianza del cittadino di fronte alla legge Libertà di pensiero, parola, stampa, religione, proprietà Inviolabilità della persona

6. Marcia su Versailles : violenza popolare Dopo che il Re non ha firmato il Decreto dell’11 e la Dichiarazione del 26 il popolo si muove e lo costringe ad accettarli ed a trasferirsi a Parigi dove poteva essere controllato meglio

7. Fuga del Re Non sopportando la perdita del potere cerca di raggiungere i Nobili che, soprattutto a Coblenza, organizzavano una Controrivoluzione con l’appoggio interno dei Preti Refrattari : viene bloccato a Varennes = il popolo si rende conto di non avere più bisogno del Re : inizia l’ascesa al potere dei Giacobini anche se la Costituente rimane governata dai moderati del Club dell’89 che quindi non processano il Re

8. Scissione del Club dei Giacobini La forza nascente del Club dei Giacobini si divide in due : quelli moderati si uniscono al Club dell’89 e formano il nuovo Club dei Foglianti, mentre la maggioranza guidata da Robespierre si allea con i Cordiglieri