Strategie per facilitare apprendimenti significativi per allievi con bisogni speciali

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Strategie per facilitare apprendimenti significativi per allievi con bisogni speciali da Mind Map: Strategie per facilitare apprendimenti significativi per allievi con bisogni speciali

1. Video modeling

1.1. riprende il

1.1.1. MODELING (modellamento)

1.1.1.1. Apprendimento tramite osservazione di un comportamento che funge da modello

1.2. mediante

1.2.1. Osservazione

1.2.1.1. ossia

1.2.1.1.1. visione di un video-modello

1.2.2. Imitazione del comportamento osservato

1.3. al fine di

1.3.1. Attivare l'attenzione

1.3.2. Rivedere il filmato

1.3.3. Catturare informazioni visive

1.4. utile per

1.4.1. bambini con autismo

2. Strategie comportamentali

2.1. Tecniche di aiuto e riduzione dell'aiuto

2.1.1. Prompting

2.1.1.1. Prompt verbali

2.1.1.2. Prompt gestuali

2.1.1.3. Prompt fisici

2.1.2. Fading

2.2. Modellaggio e concatenamento

2.2.1. Shaping

2.2.1.1. per

2.2.1.1.1. allievi con gravi compromissioni

2.2.2. Chaining

2.2.2.1. di tipo

2.2.2.1.1. Retrogrado

2.2.2.1.2. Anteretrogrado

2.3. Tecniche di rinforzamento

2.3.1. distinte in

2.3.1.1. Materiali

2.3.1.2. Sociali

2.3.1.3. Sensoriali

2.3.1.4. Simbolici

2.3.1.5. Informazionali

2.3.2. di tipo

2.3.2.1. Continuo

2.3.2.2. Intermittente

3. Strategie di visualizzazione

4. TEACCH

4.1. insegnamento strutturato

4.1.1. per

4.1.1.1. abbattere l'ansia nei bambini con autismo

4.2. incentrata su

4.2.1. organizzazione dell'ambiente scolastico con simboli e immagini

4.2.1.1. per

4.2.1.1.1. punti di riferimento concreti, visibili e prevedibili

4.2.2. predisposizione di schemi visivi

4.2.2.1. per

4.2.2.1.1. preannunciare le attività da svolgere

4.2.3. articolazione dei compiti

4.2.3.1. per

4.2.3.1.1. darne informazioni utili allo svolgimento

5. SVILUPPO DELL'AUTONOMIA

5.1. attraverso cui

5.1.1. il bambino trova soluzioni di fronte ad una difficoltà

6. "Educare significa fornire precocemente al bambino il massimo di autonomia" -Jaquelin Bickel