MUSICA AFROAMERICANA

I punti essenziali sulla musica afroamericana

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
MUSICA AFROAMERICANA da Mind Map: MUSICA AFROAMERICANA

1. Storia

1.1. XVII sec.:

1.1.1. prime colonie stabili in Virginia

1.1.1.1. schiavi deportati dall'Africa che lavorano nelle piantagioni

1.1.1.1.1. canti di lavoro ritmati

1.2. XIX sec.:

1.2.1. durante la schiavitù

1.2.1.1. Canti religiosi

1.2.1.1.1. Spiritual

1.2.1.1.2. Gospel

1.2.1.1.3. espressione della fede pur nelle avversità

1.2.1.1.4. repertorio che si sviluppa fino ai giorni nostri

1.2.2. dopo la Guerra di secessione (1865)

1.2.2.1. Prime orchestrine jazz

1.2.2.1.1. New Orleans

1.2.2.2. Canti profani

1.2.2.2.1. blues

1.3. Primo Novecento

1.3.1. Ragtime

1.3.1.1. per pianoforte, poi per banda jazz

1.3.1.2. musica scritta

1.3.1.3. temi sincopati vs. accompagnamento regolare di marcia

1.3.1.4. fine XIX sec. - inizio XX sec.

1.3.1.5. Scott Joplin

1.3.2. orchestrine jazz

1.3.2.1. Louis Armstrong

1.3.2.1.1. polifonia improvvisata

1.3.2.1.2. momenti solistici improvvisati

1.3.2.1.3. su un giro armonico che si ripete

1.3.2.1.4. sonorità grezze, nuove sugli strumenti

1.3.2.1.5. voce roca ma molto espressiva

1.3.3. Blues

1.3.3.1. Robert Johnson

1.3.3.1.1. voce e chitarra

1.3.3.2. giro di 12 battute

1.3.3.3. strofa di tre versi, in origine AAB

1.3.3.4. accordi a ritmo puntato: shuffle

1.3.3.5. turnaround: motivetto finale prima della ripresa del giro armonico

1.3.3.6. contenuti quotidiani, amori, povertà

1.3.3.7. carattere triste

1.3.3.8. blue notes: note alterate sul III e VII grado

1.3.3.8.1. bending

1.3.3.8.2. slide

1.3.3.9. scala pentatonica

1.4. Anni '30-'40

1.4.1. Swing

1.4.1.1. Big Band

1.4.1.2. musica scritta e arrangiata in modo raffinato

1.4.1.3. praticata da orchestre di bianchi

1.4.1.4. jazz commerciale che conquista il grande pubblico

1.4.1.5. anni '30-'40

1.4.1.6. botta e risposta tra sezioni strumentali

1.4.1.7. tempo swingato, ritmo puntato

1.4.1.8. celebri esponenti: Glenn Miller, Benny Goodman

1.4.1.9. colonna sonora della seconda guerra mondiale

1.4.1.10. presenza di momenti solistici improvvisati

1.5. Anni '40-'50

1.5.1. Bebop

1.5.1.1. anni '40-'50

1.5.1.2. reazione allo swing commerciale fatto dai bianchi

1.5.1.3. gli afroamericani si riappropriano di una musica propria

1.5.1.4. musica complessa, dissonante, veloce

1.5.1.5. Dizzy Gillespie, Charlie Parker

1.6. 1955-1959

1.6.1. nasce il Rock'n'Roll

1.6.1.1. sul giro di blues ma veloce

1.6.1.2. uso di strumenti amplificati

1.6.1.2.1. chitarra e basso elettrico

1.6.1.3. ruolo della batteria

1.6.1.3.1. accenti sui tempi deboli della battuta

1.6.1.4. seduzione, corporeità

1.6.1.4.1. Elvis Presley

1.6.1.4.2. Little Richard

1.6.1.5. musica destinata agli adolescenti

2. Jazz

2.1. Chi?

2.1.1. praticato dagli afroamericani, discendenti degli schiavi delle piantagioni

2.2. Che cosa?

2.2.1. musica popolare, in origine essenzialmente improvvisata

2.3. Quando?

2.3.1. nasce all'inizio del XX secolo (ma ha radici più antiche)

2.4. Dove?

2.4.1. nasce nel sud degli Stati Uniti (New Orleans)

2.4.2. si diffonde grazie alla registrazione su disco

2.5. Caratterizzato da:

2.5.1. elementi di origine africana

2.5.1.1. improvvisazione

2.5.1.2. ritmi sincopati

2.5.1.2.1. melodie con spostamenti di accenti ritmici rispetto alla pulsazione di base

2.5.2. elementi di origine europea

2.5.2.1. scale e armonia

2.5.2.1.1. appresi dai canti religiosi dei bianchi

2.5.2.2. strumenti della banda

2.5.2.2.1. ritrovati dopo la Guerra di secessione (1865)

2.5.3. elementi combinati:

2.5.3.1. scala blues: dalla scala pentatonica alla scala con blue notes

2.5.3.1.1. note sul III e VII grado abbassate di un semitono