LA DIVINA COMMEDIA

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
LA DIVINA COMMEDIA by Mind Map: LA DIVINA COMMEDIA

1. Ci sono nella commedia esplicite immagini allegoriche ad esempio quella dei beati che si dispongono a formare un aquila con cui il Dante mette in luce la sua natura politica filo-imperiale

2. Il titolo del libro è "Incomincia la Commedia di Dante Alighieri, fiorentino di nascita, non di costumi"». Dunque, è per questo che l'italiano Commedia è diventato il titolo universalmente accettato

3. GUIDE

4. TITOLO

5. Il poema è didascalico allegorico scritto in endecasillabi raggruppate in rima dantesca; diviso in tre parti, chiamate «cantiche» (Inferno, Purgatorio e Paradiso), ognuna delle quali composta da 33 canti (tranne l'Inferno, che contiene un ulteriore canto proemiale)

5.1. METRICA

6. Nell' ultimo tratto del viaggio ultraterreno, Dante viene accompagnato da San Bernardo.

7. Beatrice assume il ruolo di guida fino al decimo cielo, l' Empireo, dove la donna amata da Dante torna al suo seggio nella Candida Rosa.

8. VIRGILIO POETA LATINO CHE SCRISSE L'ENEIDE GUIDA DANTE NEL PURGATORIO

9. AUTORE

9.1. Dante Alighieri nasce a Firenze nel 1265 in una famiglia della piccola nobiltà fiorentina. Il suo primo e più importante maestro di arte e di vita è Brunetto Latini, che in questi anni ha una notevole influenza sulla vita politica e civile di Firenze. Dante cresce in un ambiente "cortese" e stringe amicizia con alcuni dei poeti più importanti della scuola stilnovistica: Guido Cavalcanti, Lapo Gianni e Cino da Pistoia.

10. GENERE LETTERARIO

10.1. l'opera di Dante è un poema didattico allegorico. appartiene alle opere filo religiose in quanto si incentra sui 3 regni ultraterreni

11. STRUTTURA

12. IL VIAGGIO

12.1. Il viaggio non rappresenta solo il percorso di purificazione del Dante ma anche quelllo di salvezza di tutta l'umanità , ed è in oltre un esperienza vissuta dal poeta che si intercala tra i diversi stili letterari

13. INTERPRETAZIONI ALLEGORIE E STRUTTURE

14. LINGUA E STILE

14.1. Ci sono 3 stili che di innalzano e si mescolano (plurilinguismo dantesco) e sono: - Comico: nell'inferno, aspro ma anche elevato. - Elegiaco: nel purgatorio (del lamento), linguaggio più nobile ma anche plebeo. - Tragico: nel paradiso (sublime) linguaggio sublime ma anche aspro e violento.L

15. CONTRAPPASSO

15.1. Il contrappasso può essere per analogia o per contrasto: per contrasto, la pena è l'opposto del peccato commesso in vita per analogia, la pena è l’estremizzazione del peccato commesso in vita