La civiltà islamica

Mappa concettuale riassuntiva del libro di storia dei capitolo 48 e 49, libro di storia: "Sulle traccie di Erodoto: 2" (2011-12)

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
La civiltà islamica by Mind Map: La civiltà islamica

1. Unificazione

1.1. Prima

1.1.1. Commerci tra Mediterraneo e Oriente

1.1.2. Città mercantili lungo le coste (Arabia Felix)

1.1.3. Religione politeista

1.1.4. Tribù di beduini all'interno

1.1.5. Piste carovaniere

1.1.6. La Ka'ba era un punto di raduno x i pellegrinaggi

1.2. Dopo

2. Rivoluzione politica e religiosa

2.1. Maometto (570 DC-632 DC)

2.1.1. 610 DC: Maometto riceve le rivelazioni a La Mecca da Allah

2.1.1.1. Le scrive in un libro, il Corano, il testo sacro dell'islam (leggere significa)

2.1.1.1.1. 114 sure (capitoli) + la Shari'a (Legge islamica) + Sunna (l'insieme dei detti e dei fatti attribuiti a Maometto)

2.1.1.1.2. Contiene regole di diritto penale, i contratti, i matrimoni e la proprietà privata

2.1.1.1.3. Esortazioni ai fedeli di comportarsi bene ed a operare bene

2.1.1.1.4. Inni ad Allah

2.1.2. Maometto invita a una società più egualitaria, vista di favore dalle classi povere, ma una minaccia per i culti tradizionali per i mercanti

2.1.3. 622 DC: egira (emigrazione) di Maometto a Medina

2.1.4. 630 DC: Ritorno a La Mecca e controllo città e Ka'ba

2.1.4.1. Capo politico e religioso del mondo arabo

2.1.5. Morte Maometto: 632 DC

3. Religione

3.1. Islam (sottomissione)

3.1.1. 5 precetti (pilastri) dell'Islam

3.1.1.1. Professione di fede in Allah e in Maometto

3.1.1.2. Preghiera 5 volte al giorno verso La Mecca

3.1.1.3. Elemosina legale (tassa destinata a scopi benefici)

3.1.1.4. Digiuno durante il Ramadan (9° mese del calendario musulmano)

3.1.1.5. Pellegrinaggio a La Mecca almeno una volta nella vita

3.1.2. Preghiera comunitaria nella moschea al venerdì

3.1.3. Vincoli con la fede

3.1.3.1. Umma

3.1.3.1.1. Comunità dei credenti (politica, morale e civile di tutti i musulmani)

3.1.3.2. Jihad

3.1.3.2.1. sforzo spirituale e politico nell'affermare il messaggio di Allah

4. Dopo Maometto

4.1. Successori

4.1.1. Abu Bakr (632-634)

4.1.1.1. Califfo (successore, vicario)

4.1.2. Omar (634-644)

4.1.2.1. Espansione nella penisola

4.1.3. Othman (644-656)

4.1.3.1. Omayyida

4.1.3.1.1. promosse la redazione scritta del Corano (653)

4.1.4. Alì

4.1.4.1. leggittimista, califfo, si scontra con Mu'awiya (Omayyida)

4.1.4.1.1. Divisione tra sciiti (partito di Alì, che ritenevano successore una guida religiosa, l'imam) e sunniti (fazione degli Omayyadi)

4.2. Lotte per il potere

4.2.1. Omayyadi (famiglia di La Mecca)

4.2.2. Legittimisti (volevano un successore dinastico-ereditario da Maometto)

4.2.3. Compagni del Profeta (successore un seguace di Maometto)

4.2.4. travaglio x il califfato e potere dopo 30 anni da Maometto

5. impero Omayyade

5.1. 661-750

5.1.1. Organizzato in diwan, califfi, visir ed emiri

5.1.1.1. Diwan

5.1.1.1.1. amministrazione che gestivano le entrate publiche, i servizi postali, l'esercito e l'ordine publico

5.1.1.2. Califfo

5.1.1.2.1. sovrano assoluto (autorità politica)

5.1.1.3. Visir

5.1.1.3.1. Coordinare l'intero e complesso apparato amministrativo dell'impero

5.1.1.4. Emiro

5.1.1.4.1. governatore delle provincie (emirati) dove rappresentava il califfo

5.1.2. 711

5.1.2.1. Massima espansione

5.1.2.1.1. Da Gibilterra fino a penisola arabica

5.1.3. Arabizzazione dell'amministrazione publica in tutti i domini

5.1.4. Capitale da La Mecca a Damasco (Siria)

6. Arabi e popolazioni conquistate

6.1. Ebrei e Cristiani

6.1.1. Tolleranza religiosa, ma non avevano la pienezza dei diritti sociali

6.2. Politeisti

6.2.1. Spesso non tollerati, dovevano pagare un tributo ed erano esenti dal servizio militare, nè autorità politica

6.2.1.1. Dhimmi (non convertiti all'islam)

6.3. Arabi musulmani

6.3.1. non dovevano pagare tributi, accesso alle cariche amministrative

6.4. Arabi non convertiti

6.4.1. Discriminati

7. Impero musulmano

7.1. 750-1258

7.1.1. Guidato da Abu al Abbas

7.1.1.1. inizio califfato Abbassidi

7.1.2. Grande e vitalissima civiltà, carattere di maggiore universalità

7.1.2.1. Fratture a livello politico

7.1.2.1.1. Creazione del Califfato di Cordova, Spagna: autonomo da Baghdad

7.1.2.1.2. scorrerie dei pirati musulmani saraceni

7.2. Fondazione di Baghdad (762), in Persia

7.3. Califfi divennero imam, crebbe autorità visir

7.4. Arruolamento persone dalle provincie

7.4.1. esercito passò sotto il controllo degli emiri

8. Terminologia

8.1. Egira

8.1.1. emigrazione di Maometto da Medina (632)

8.2. Corano

8.2.1. Leggere

8.3. Shari'a

8.3.1. legge islamica

8.4. Moschea

8.4.1. luogo dove ci si prosta: luogo di culto islamico dove i fedeli pregano

8.5. dhimmi

8.5.1. i non convertiti all'islam

8.6. Umma

8.6.1. Comunità di tutti i fedeli

8.7. mawali

8.7.1. arabi non convertiti

8.8. Califfo

8.8.1. successore di Maometto, guida politica

8.9. Visir

8.9.1. Amministratore dello stato

8.10. Emiro

8.10.1. governatore delle provincie: controlla ed è il rappresentante del califfo nelle provincie (emirati)

8.11. Diwan

8.11.1. Amministrazioni ch gestiscono l'ordine publico, il servizio postale e l'esercito

8.12. Jihad

8.12.1. Sforzo di predicare il messaggio del profeta, intesa talvolta come guerra santa

8.13. Sunna

8.13.1. Insieme dei fatti e delle gesta attribuiti a Maometto

8.14. Islam

8.14.1. Sottomissione a Dio

8.15. Musulmano

8.15.1. Fedele sottomesso alla volontà di Allah

8.16. Teocrazia

8.16.1. forma di governo dove l'autorità religiosa è l'autorità politica

8.17. laicismo

8.17.1. tendenza a rendere gli uomini autonomi dai precetti religiosi

8.18. Ateismo

8.18.1. Negazione di qualunque Dio e di qualunque realtà trascendente

9. Le donne

9.1. ruolo subalterno rispetto all'uomo

9.1.1. precetti e norme dettate dal corano

9.1.1.1. Divorzio (ripudio SOLO dalla parte dell'uomo)

9.1.1.2. Poligamia (+ mogli)