Create your own awesome maps

Even on the go

with our free apps for iPhone, iPad and Android

Get Started

Already have an account?
Log In

UNIONE EUROPEA by Mind Map: UNIONE EUROPEA
5.0 stars - 1 reviews range from 0 to 5

UNIONE EUROPEA

Uso delle parole "Unione Europea" = MEDIO http://www.treccani.it/enciclopedia/unione-europea_res-e0f4f042-45fc-11e2-8bbb-00271042e8d9/

Euro

Sinonimo: moneta unicaMoneta unica utilizzata (attualmente) da 18 degli Stati membri dell’Unione europea, che, insieme, costituiscono l’area dell’euro.http://ec.europa.eu/economy_finance/euro/index_it.htm

eurozona

Sinonimi: area euro, eurolandia, eurozona, zona euroIl complesso delle nazioni dell’Unione Europea nelle quali l’unità monetaria usata è l’euro. http://www.treccani.it/vocabolario/eurozona

crisi dell'eurozona, austerità, flessibilità, fiscal compact, pareggio di bilancio, crescita, debito sovrano, default, aiuti alla Grecia, fondo salvastati, meccanismo europeo di stabilità, eurobond, spread

Banca centrale europea

acronimo BCE o ECBEuropean Central Bank - è la banca centrale per la moneta unica europea, l’euro. Il compito principale della BCE è preservare il potere di acquisto della moneta unica e quindi assicurare il mantenimento della stabilità dei prezzi nell’area euro.https://www.ecb.europa.eu/ecb/html/index.it.html

Sistema europeo di banche centrali

Eurosistema

antieuropeismo

no euro

Orientamento di critica ll’Unione europea che si oppone in particolare all'adozione dell’Euro al posto delle monete sovrane del passato, considerato elemento peggiorativo della crisi economica, che si integra con il tema più generale dell'euroscetticismo. (Vedi euroscettici nella mappa)http://www.ilpost.it/francescomarinelli/2014/05/23/chi-cosa-vogliono-gli-euroscettici/

populismo antieuropeo

Il termine “populismo antieuropeo” è usato per designare tendenze o movimenti politici sviluppatisi in differenti aree e contesti nel corso del 20° secolo. Tali movimenti presentano alcuni tratti comuni, almeno in parte riconducibili a una rappresentazione idealizzata del ‘popolo’ e a un’esaltazione di quest’ultimo, come portatore di istanze e valori positivi (prevalentemente tradizionali), in contrasto con i difetti e la corruzione delle élite. Con p.a. ci si riferisce in modo dispregiativo a quei movimenti e a quegli orientamenti che in nome degli interessi delle popolazioni osteggiano il centralismo dell’Ue e delle sue politiche, in particolare quelle economiche.http://www.treccani.it/enciclopedia/populismo/

euroscettici

Orientamento di critica all’Unione europea che si oppone innanzitutto al processo di integrazione politica europea, è presente all'interno di tutto lo spettro politico. Tradizionalmente, la fonte principale alla base dell'euroscetticismo è stata l'idea secondo cui l'integrazione indebolisce lo Stato-nazione. Altre visioni occasionalmente identificate come euroscettiche includono le percezioni di una UE antidemocratica o eccessivamente burocratica, la contrarietà all’adozione dell’Euro e alla conseguente perdita della sovranità monetaria.http://it.wikipedia.org/wiki/Euroscetticismo

troika

Dal russo тройка, trojka, terzina) organismo di controllo informale costituito da rappresentanti della Commissione europea, della Banca centrale europea e del Fondo monetario internazionale. L'utilizzo di questo termine spesso sottintende un giudizio critico verso le teorie economiche neoliberiste di cui la troika si farebbe portatrice e garante.http://it.wikipedia.org/wiki/Troika_%28politica_europea%29

euroburocrazia

Burocrazia dell’Unione Europea (sinonimo: eurocrazia).Usato in modo più o meno spregiativo per indicare le istituzioni europee nel loro complesso per sottolineare la distanza tra queste e la gentecomune.

persone

libera circolazione delle persone

Insieme con la libera circolazione delle merci, dei servizi e dei capitali, è una delle quattro libertà fondamentali garantite dall’ordinamento giuridico dell’Unione Europea (UE).Inizialmente fu concepita dai Trattati istitutivi come libera circolazione degli operatori economici al fine di prestare lavoro subordinato all’interno degli Stati membri; in seguito agli Accordi di Schengen del 1985 e al Trattato di Maastricht, che ha introdotto l’istituto della cittadinanza europea, tale principio ha assunto un valore più ampio, includendo anche il più generale diritto per i cittadini europei di soggiorno e circolazione in tutto il territorio dell’UE.http://www.treccani.it/enciclopedia/libera-circolazione-delle-persone/

area Schengen

Convenzione europea dei diritti dell'uomo

Acronimo CEDU. Convenzione, firmata a Roma il 4 novembre 1950 sotto l'egida del Consiglio d'Europa, che ha predisposto un originale sistema di tutela internazionale dei diritti dell'uomo, offrendo ai singoli soggetti la facoltà di invocare il controllo giudiziario sul rispetto dei loro diritti.La Convenzione, successivamente ratificata da tutti gli Stati membri dell'UE, ha istituito diversi organi di controllo, insediati a Strasburgo.http://europa.eu/legislation_summaries/glossary/eu_human_rights_convention_it.htm

Corte europea dei diritti dell'uomo

Consiglio d'Europa

Erasmus

Acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, programma europeo di scambio per studenti con la possibilità di passare in una università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università.Il nome del programma deriva dall'umanista Erasmo da Rotterdam, Il programma ha coinvolto circa 3 milioni di studenti nel periodo 1987-2013. Oltre ai 230.000 studenti che hanno beneficiato annualmente, Erasmus ha anche fornito opportunità per più di 300.000 docenti e personale nel settore dell'istruzione superiore, con 4.000 istituti e 33 paesi partecipanti.Il programma è attualmente concluso ed è stato sostituito dal programma Erasmus+ per il periodo 2014-2020.http://www.programmallp.it/home.php?id_cnt=66http://www.erasmusplus.it/

basi costitutive

trattato di Roma

Trattato sottoscritto il 25 marzo 1957, che rappresenta il momento decisivo del processo costitutivo delle Comunità Europee. I sei Paesi firmatari (Francia, Germania, Italia, Belgio, Lussemburgo e Olanda) istituirono con il trattato la Comunità Economica Europea (CEE) e, con altro trattato sottoscritto lo stesso giorno, la Comunità Europea dell'Energia Atomica, meglio nota come Euratom.http://europa.eu/about-eu/basic-information/decision-making/treaties/index_it.htm

trattato di Maastricht

Noto anche come Trattato dell'Unione europea, sottoscritto il 7 febbraio 1992, a Maastrucht nei Paesi Bassi, dai dodici paesi membri dell'allora Comunità Europea, diventata con questo trattato Unione Europea.Il trattato fissa le regole politiche e i parametri economici necessari per l'ingresso dei vari Stati aderenti nella suddetta Unione. È entrato in vigore il 1º novembre 1993.Il trattato stabilisce i cosiddetti tre pilastri costitutivi dell’Unione europea: la Comunità europea, la Politica estera e di sicurezza comune, e gli Affari Interni. Il trattato ha inoltre definito le tappe per la creazione dell’Unione Monetaria, delineando l’assetto istituzionale che avrebbe sotteso al funzionamento della moneta unica e indicando i requisiti che gli Stati membri avrebbero dovuto rispettare per poterla adottare, per es. i parametri di finanza pubblica (deficit/PIL al 3%, debito/PIL al 60%).L’Unione veniva fondata su una struttura istituzionale unitaria estesa a tutti e tre i pilastri e basata su tre istituzioni principali: Parlamento, Consiglio dell’Unione europea e Corte di Giustizia. Il trattato ha inoltre chiarito il ruolo del Consiglio europeo, definendolo come l’organo incaricato dello sviluppo politico dell’Unione.http://www.treccani.it/enciclopedia/trattato-di-maastricht_%28Dizionario-di-Economia-e-Finanza%29/http://europa.eu/legislation_summaries/institutional_affairs/treaties/treaties_maastricht_it.htm

adesione

parametri di Maastricht, rapporto deficit/PIL

allargamento

trattato di Lisbona

Noto anche come Trattato di riforma, sottoscritto il 13 dicembre 2007, modifica il trattato sull'Unione europea (Trattato di Maastricht, 1992) e il trattato che istituisce la Comunità europea (Trattato di Roma, 1957).Rispetto al precedente trattato di riforma (Trattato di Amsterdam, 1997), esso abolisce i cosiddetti pilastri, provvede al riparto di competenze tra Unione e Stati membri che di fatto rinunciano alla sovranità nazionale in molti ambiti, ma mira a rafforzare il principio democratico e la tutela dei diritti fondamentali, anche attraverso l'attribuzione alla Carta di Nizza, sottoscritta nel 2001, del medesimo valore giuridico dei trattati. È entrato ufficialmente in vigore il 1º dicembre 2009.http://europa.eu/lisbon_treaty/glance/index_it.htm

Patto di stabilità, procedura per deficit eccessivo

governo dell'UE

processo decisionale

Al fine di attuare le politiche dell’Unione, le istituzioni europee adottano gli atti giuridici necessari secondo le regole e le procedure decisionali previste dai trattati. In generale, la Commissione europea propone gli atti legislativi che vengono successivamente adottati dal Consiglio e dal Parlamento europeo. Le tre procedure principali sono la consultazione, il parere conforme e la codecisione.http://europa.eu/legislation_summaries/institutional_affairs/decisionmaking_process/index_it.htm

Consiglio europeo, PESC, alto rappresentante

Consiglio della Unione europea, Eurogruppo, ECOFIN, Semestre europeo

Parlamento europeo, elezioni europee, eurodeputato

Commissione europea, commissario

leggi e norme

Corte di giustizia dell'Unione europea

Corte che interpreta il diritto dell'UE perché esso venga applicato allo stesso modo in tutti i paesi dell'UE. Si occupa inoltre di giudicare le controversie tra i governi dei Paesi membri e le istituzioni dell'UE. Anche i privati cittadini, le imprese o le organizzazioni possono portare un caso all'attenzione della Corte se ritengono che un'istituzione dell'UE abbia leso i loro diritti.http://europa.eu/about-eu/institutions-bodies/court-justice/index_it.htm

direttiva

Uno degli strumenti giuridici, insieme alla decisione e al regolamento, di cui dispongono le istituzioni europee per attuare le politiche europee.Si tratta di uno strumento impiegato principalmente nel quadro delle operazioni di armonizzazione delle legislazioni nazionali. La direttiva è caratterizzata dalla flessibilità di utilizzo: essa introduce un obbligo in termini di risultato finale, ma lascia agli Stati un ampio margine di manovra quanto ai mezzi da utilizzare per ottenerlo. La direttiva fa parte del diritto derivato dell’Unione europea (UE). Essa è pertanto adottata dalle istituzioni europee sulla base dei trattati istitutivi, Una volta adottata a livello europeo, la direttiva deve poi essere recepita dagli Stati membri nel loro diritto interno.http://europa.eu/legislation_summaries/institutional_affairs/decisionmaking_process/l14527_it.htm

procedura d'infrazione

Anche procedimento d’infrazione. Costituisce uno strumento indispensabile per garantire il rispetto e l'effettività del diritto dell'Unione.La decisione relativa al suo avvio è una competenza esclusiva della Commissione europea, la quale, esercitando un potere discrezionale, può agire su denuncia di privati, sulla base di un’interrogazione parlamentare o di propria iniziativa.Oggetto di tale procedura è la violazione da parte di uno Stato membro di un obbligo derivante dal diritto dell'Unione europea, intendendosi per Stato membro lo Stato-organizzazione, comprensivo quindi di ogni sua articolazione anche non facente parte dell'esecutivo.La violazione può essere relativa a qualsiasi obbligo e può consistere tanto nella sua mancata attuazione, quanto in una disposizione o in una prassi amministrativa nazionali che risultino incompatibili col diritto dell’Unione.La procedura prevede una fase pre-contenziosa, in cui lo Stato membro viene messo in mora e chiamato a porre termine all’inadempimento entro una data scadenza, e una fase contenziosa, in cui contro lo Stato ancora inadempiente viene proposto il ricorso per inadempimento presso la Corte di giustizia dell'Unione europea, che può portare a una successiva richiesta di sanzione pecunaria quando la sentenza non fosse ancora rispettata.http://www.politichecomunitarie.it/attivita/15137/cose-una-procedura-dinfrazione

azioni per l'economia

finanziamenti europei

Finanziamenti forniti dall'Unione europea per un'ampia gamma di progetti e programmi nei settori più diversi:· sviluppo urbano e regionale· occupazione e inclusione sociale· agricoltura e sviluppo rurale· politiche marittime e della pesca· ricerca e innovazione· aiuti umanitari.In ultima istanza, la responsabilità politica per il corretto utilizzo dei finanziamenti dell'UE ricade sul collegio dei 28 commissari europei. Tuttavia, poiché la maggior parte dei finanziamenti è gestita nei paesi beneficiari, spetta ai governi nazionali effettuare controlli e audit annuali.Oltre il 76% del bilancio dell'UE è gestito in collaborazione con le amministrazioni nazionali e regionali con un sistema di "gestione concorrente", essenzialmente mediante cinque grandi fondi, i cosiddetti fondi strutturali e d'investimento.http://europa.eu/about-eu/funding-grants/index_it.htm

Fondo sociale europeo

quote agricole

Strumento nell’ambito della PAC (Politica agricola comune) europea introdotto a partire dal 1992, per sostenere il reddito degli agricoltori, non più attraverso sussidi, ma con un sistema di quote massime di produzione, che avrebbero dovuto garantire un livello minimo dei prezzi dei prodotti con equa ripartizione delle quote tra i vari paesi comunitari, ma che negli effetti ha prodotto forti sperequazioni tra gli Stati membri.http://it.wikipedia.org/wiki/Politica_agricola_comune

quote latte