TRADING NEL FOREX

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
TRADING NEL FOREX by Mind Map: TRADING NEL FOREX

1. Trend

1.1. brevissimo

1.1.1. 95% speculazione

1.2. breve

1.2.1. offerta moneta Banche Centrali

1.3. medio lungo

1.3.1. tassi di interesse

1.3.1.1. alzati per restringere l'economia

1.3.1.2. abbassati per espandere l'economia

1.3.2. aspettative di crescita o contrazione economica

1.3.2.1. crescita

1.3.2.1.1. beneficio valute alto potenziale

1.3.2.2. contrazione

1.3.2.2.1. beneficio valute rifugio

2. Fusi Orari

2.1. Sydney +10

2.2. Tokio +9

2.3. Mosca +3

2.4. Zurigo +1

2.5. Milano +1

2.6. Londra +0

2.7. New York -6

3. Orari Interessanti

3.1. 23 - 1 calma piatta

3.1.1. Australia

3.1.2. Nuova Zelanda

3.2. 1 - 5 movimento

3.2.1. Tokio

3.3. 6 - 8 movimento deciso

3.3.1. Russia

3.4. 10 e 11 possibili cambi

3.4.1. uscita dati macroeconomici euro

3.5. 9 - 12 movimento copia delle borse

3.5.1. Europa

3.6. 15:30 possibile apertura trend

3.6.1. Wall Street

4. Tipo Valuta

4.1. Valute ad Alto Potenziale

4.1.1. EUR

4.1.2. GBP

4.1.3. AUD

4.1.4. NZD

4.2. Valute Rifugio

4.2.1. USD

4.2.2. JPY Yen Giapponese

4.2.3. CHF Franco Svizzero

4.3. Commodities currencies

4.3.1. AUD

4.3.2. NZD

4.3.3. indice CRB

5. Tecniche

5.1. seguire Wall Street

5.1.1. long se candela 15:30 apre sopra il massimo della candela 15:15

5.1.2. short se candela 15:30 apre sotto il minimo della candela 15:15

5.1.3. ricorda stop loss

5.2. evitare posizioni aperte nei week end dove possono uscire notizie da GAP

5.2.1. riunioni FMI

5.2.2. riunioni G8

5.2.3. accordi commerciali internazionali

5.2.4. elezioni presidenziali

5.3. rollover multiday

5.3.1. guadagni swap point acquistando valute con tasso alto e vendendo valute con tasso basso

6. Lettura

6.1. prosegui da pag 182

7. Market Mover

7.1. annuncio variazione tassi di interesse

7.1.1. Bank of England

7.1.2. BCE

7.1.3. incide sui cross tra economie con forti differenziali di interesse

7.2. Europa

7.2.1. tasso di crescita dell'inflazione

7.2.2. indici di fiducia

7.2.2.1. consumer confidence indicator

7.2.2.2. industrial confidence indicator

7.2.2.2.1. IFO in Germani

7.2.2.3. economic sentiment indicator

7.2.3. PIL

7.2.3.1. importante in GB

7.3. USA

7.3.1. uscita report occupazione

7.3.1.1. tasso di disoccupazione

7.3.1.2. new nonfarm payrolls

7.3.1.3. guadagni medi orari

7.3.1.4. average workweek

7.3.1.5. jobless claims

7.3.2. controllo deficit / PIL

8. segnali operativi

8.1. pattern 123 di Ross (breve medio)

8.1.1. trend rialzista

8.1.2. trend ribassista

8.2. contatto con resistenze e supporti di figure di inversione

8.2.1. hammer e shooting star

8.2.2. engulfing pattern e bullish engulfing

8.3. formazione di canali di congestione

8.3.1. utilizzo ordini OCO per sfruttare l'uscita dalla congestione

9. Day Trading

9.1. seguire i trend originati da rotture di punti resistenza - supporto (ND Point)

9.1.1. ricerca ND point: grafico 1d, 240min, 1h

9.1.2. una volta operativi usare il 5min

9.1.3. usa basso stop loss, 15 20 pip per contratto

9.2. utilizzo media EMA20

9.2.1. entro long quando, sul grafico a 5min

9.2.1.1. il tasso si è alzato di almeno 50pip e poi ha iniziato a scendere

9.2.1.2. la discesa si è arrestata a contatto con la EMA20

9.2.1.3. acquisto al superamento del max dell'ultima candela con stop loss sul minimo

9.2.1.4. entro con ordine a mercato e inserimento dello stop loss a mano

9.3. utilizzo fakeout

9.3.1. si forma una lunga coda che scende al di sotto del minimo di almeno 20pip, e la candela dopo sale

9.3.2. in questo caso entro al rialzo

9.3.3. sempre sui 5min, attenzione agli orari critici

10. money management

10.1. risk management

10.1.1. stop loss

10.1.2. trailing stop

10.1.3. take profit

10.2. disciplina mentale

10.3. position sizing

10.3.1. rapporto rischio rendimento sempre almeno di 1 / 2

10.4. MAI fare media al ribasso