Create your own awesome maps

Even on the go

with our free apps for iPhone, iPad and Android

Get Started

Already have an account?
Log In

basi di dati - design concettuale by Mind Map: basi di dati - design concettuale
0.0 stars - 0 reviews range from 0 to 5

basi di dati - design concettuale

5 fasi della progettazione di un abase di dati

specifica dei requisiti degli utenti

specifica dei requisiti funzionali

risultato:

design concettuale

tradurre i requirement in uno schema concettuale del DB

risultato: schema concettuale

design logico

scelta del modello dati, relazionale, (gerarchico), (reticolare)

conversione dello schema concettuale nello schema logico

risultato schema logico

design fisico

conversione dello schema logico nel database fisico

risultato: database fisico poi creato sul sistema dove esso verrà utilizzato

requisiti (requirements)

requisiti utente

le esigenze degli utenti

requisiti funzionali

le operazioni che verranno effettuate sui dati

frequenza operazioni

modalità (interattiva o batch)

possibili fonti

utenti del sistema

applicazioni esistenti

documentazione esistente (formulari, regole interne, leggi, regolamenti…)

raccolta

completa e dettagliata identificazione e descrizione del problema che l’applicazione deve risolvere

usato linguaggio naturale (a volte ambiguo)

analisi

chiarificazione e organizzazione dei requisiti

scegliere un livello di astrazione adeguato

standardizzare la struttura delle frasi

evitare frasi complesse

identificare sinonimi e omonimi e standardizzare i termini --> glossario dei termini

ristrutturare i requisiti raggruppandoli a seconda di ciò a cui si riferiscono

modello ER (entity relationship)

[ Entity ]

oggetto (persona, concetto ...) esistente e distinguibile dagli altri

Entity set

insieme di oggetti con caratteristiche simili

Attribute

proprietà descrittiva comune ai membri di un entity set

ha un insieme di valori ammessi (value set o domain)

tipo di attributo, semplice, composto, multi-valore, derivato

[ Relationship ]

associazione fra alcune entità

Relationship set

insieme di associazioni simili fra entity sets

grado: numero di entity sets coinvolte

cardinalità 1 <freccia> N <linea>, 1:1, 1:N, N:1, N:N

dipendenza di esistenza, entità dominante strong entity set, entità subordinata weak entity set, non ha senso da sola

partecipazione, parziale, totale <doppia linea>, tutte le entity di un entity set partecipano alla relazione

Keys

super key, uno o più attributi i cui valori identificano in modo univoco ogni entità

candidate key, insieme minimo di uno o più attributi i cui valori identificano in modo univoco ogni entità, ogni candidate key è anche super key

primary key, una delle candidate key scelta per identificare in modo univoco ogni entità

discriminator, attributo o un insieme di attributi che permette di distinguere le entità, un weak entity set non ha primary key, le entity di un weak entity set sono identificate da primary key del relativo entity set dominante e discriminator

Modelle ER esteso

specializzazione <triangolo ISA>

processo di design di tipo top-down

di un entity set si identificano i sottogruppi, attributi comuni si associano all'entity superiore, attributi specifici associati a entity di basso livello

generalizzazione

è l'inversa della specializzazione

nel modello è rappresentata allo stesso modo

processo di design di tipo bottom-up

combinazione di un certo numero di entity set che condividono le stesse caratteristiche

vincoli della generalizzazione

appartenenza, condition defined, in base alla soddisfazione di una data condizione (dipende dal valore di uno o più attributi), user defined, è stabilito dall'utente del sistema, sovrapposizione, stessa entità può appartenere a più di un entity set di più basso livello, disgiunzione, un’entità appartiene a non più di un entity set di più basso livello

completezza, totale, ogni entity deve appartenere ad un entity set di più basso livello, parziale, non necessariamente un'entity deve appartenere ad un entity set di più basso livello