Create your own awesome maps

Even on the go

with our free apps for iPhone, iPad and Android

Get Started

Already have an account?
Log In

6. CSR and Resource Based Strategy by Mind Map: 6. CSR and Resource Based
Strategy
0.0 stars - reviews range from 0 to 5

6. CSR and Resource Based Strategy

Definizione CSR

Per Responsabilità Sociale d'Impresa (o Corporate Social Responsibility, CSR) si intende l'integrazione di preoccupazioni di natura etica all'interno della visione strategica d'impresa: è una manifestazione della volontà delle grandi, piccole e medie imprese di gestire efficacemente le problematiche d'impatto sociale ed etico al loro interno e nelle zone di attività. vedi video definizione

Dimensioni CSR

Ambientale: la dimensione ambientale si riferisce all’impatto che l’azienda ha sull’ambiente. L’obiettivo, di un’azienda socialmente responsabile, dovrebbe essere quello di impegnarsi in pratiche di affari a beneficio dell’ambiente. Ad esempio utilizzando energie alternative.

Ambiente

Sociale: questa dimensione della CSR coinvolge il rapporto tra l’azienda e la società nella sua interezza, l’organizzazione dovrebbe quindi cercare di utilizzare il proprio business a beneficio della società. Ad esempio, organizzando raccolte di fondi da devolvere in beneficienza.

Sociale

Economica: la dimensione economica si riferisce all’effetto che la Responsabilità Sociale d’Impresa ha sulle finanze di un’azienda. È importante riconoscere l’impatto finanziario che queste azioni hanno.

Economico

Stakeholders: quando si tengono in considerazione gli stakeholders, bisogna tener conto di come le decisioni aziendali possano interessare questi gruppi.

Stakeholders

Esempi di Strategie CSR

Apple:il messaggio nasce dall'esigenza di dare un'immagine ben precisa all'azienda,mettendo in evidenza non soltanto la bellezza e la semplicità del prodotto, ma viene dedicata particolare attenzione al processo, ai dipendenti, all'ambiente di lavoro ecc. La compagnia prima non si preoccupava molto di prendere in considerazione i vari portatori di interesse e di CSR, mentre ora pare abbia imboccato una nuova strada che comprende anche la CSR. Vedi Link esterno

IKEA: la strategia di IKEA é il risparmio energetico, energie rinnovabili, raccolta differenziata e coinvolgimento diretto dei lavoratori e consumatori. All'interno del frame del gruppo stanno portando avanti delle iniziative già da qualche anno soprattutto nel campo del risparmio energetico e delle energie rinnovabili, della gestione dei rifiuti, della comunicazione ai consumatori e anche il coinvolgimento dei loro collaboratori.

Nike: la strategia di Nike é quella di avere un'economia sostenibile in cui le persone , profitto e pianeta siano in equilibrio . Per arrivarci , stanno integrando i principi e le pratiche della sostenibilità in tutto ciò che fanno : progettazione , lo sviluppo di materiali sostenibili , processi ripensamento , sostenendo per il cambiamento nel settore . Per misurare i loro progressi , hanno fissato obiettivi ambiziosi di lungo termine e la relazione sulla loro prestazione .

Importanza CSR esempio IKEA

IKEA, una quindicina di anni fa, fece una grandissima operazione di responsabilità sociale di impresa senza fare pubblicità, senza produrre immagine o fare comunicazione, senza fini di marketing. Doveva diventare la prima azienda di arredamento nel mondo per tutti. Ha investito in modo strategico sul capitale umano degli immigrati qualificati. Lo ha fatto perché doveva far entrare il mondo dentro l'azienda, altrimenti sarebbe rimasta solo l'azienda dei mobili svedesi.

Origini CSR

Si cominciò a parlare di Responsabilità Sociale nel 1992 con il Rio De Janeiro Earth Summit per la discussione dei problemi ambientali del pianeta e dei loro legami con i problemi dello sviluppo sociale. In questa sede, vennero approvati vari documenti per l’impegno sulla tutela ambientale e sullo sviluppo sostenibile. Dopo varie discussioni nel 2001 hanno pubblicato il Libro Verde “Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale delle imprese” si lancia ufficialmente la sfida nel determinare come la responsabilità sociale delle imprese possa aiutare al suo funzionamento. Nel 2002, al forum di Parigi, la Banca Mondiale prende posizione a favore del Global Compact e di Agenda 21, sostenendo che tutte le aziende devono avere quattro obiettivi: - economico (non in perdita); - ambientale (minimizzando gli effetti negativi); - sociale (rispetto standard lavoro e impatto sulla comunità in cui si inserisce); - trasparenza di gestione.