Create your own awesome maps

Even on the go

with our free apps for iPhone, iPad and Android

Get Started

Already have an account?
Log In

Silvio Antoniano "I tre libri dell'educazione cristiana" by Mind Map: Silvio Antoniano "I tre libri
dell
5.0 stars - 1 reviews range from 0 to 5

Silvio Antoniano "I tre libri dell'educazione cristiana"

Capo IV: padre di famiglia

piccolo re

compiti variati a seconda delle persone

pater familias\Dio

educare i figli nel timor santo di Dio

diversamente commetterebbe gravissimo peccato

diverso da allevarli che è degli animali

gli è affidata l'anima del figlio

obbligo di educare

ingiuria alla patria

Capo VI: educazione cristina

non tutti sanno cos'è

sono troppo pochi i padri che danno questa educazione

Capo VII: calamità de' nostri tempi

riforma protestante

data dalla cattiva educazione

adulti cattivi nascono da fanciulli cattivi, il peccato diventa un abito (abitudine), si combatte con

le cattive abitudini peggiorano con il tempo, si arriva a non temere né uomo né Dio, così si è dato vita alle eresie nella Santa Chiesa ma anche ai cattivi cittadini, eresia = eretico, cioè un uomo non ben educato; e sovvertitore della patria, ovvero non un buon cittadino., le passioni accecano l'intelletto, si contrasta con l'obbedienza, disciplina alla base dell'educazione

Capo XI: educazione cristiana

porta alla felicità celeste

diversa dall'educazione politica

felicità umana

Capo XXXVII: educazione

introdurre i semi della virtù nutrendo quello che la Natura ha già messo e chiudendo la porta hai vizi

per educare non bisogna aspettare che il fanciullo sappia usare la ragione

è necessario che si abituino a fare o astenersi da determinate cose

Capo XLV: madre e padre unitamente allevano i figli

alla madre spetta la cura delle figlie e dei figli nell'età dell'infanzia

cura

al padre spetta l'educazione del figlio quando è già un po' grande

istruire e sorvegliare

gli farà conoscere il mondo

Capo I: misteri della santa sede

conoscerli infiamma i nostri cuori per l'amore di Dio

bisogna sapere almeno i principali

Capo II: scuole della Dottrina Cristiana

scuole nate negli oratori per insegnare il catechismo

anche i padri possono usufruire per sé stessi e per educare poi le figlie

volute dal Concilio di Trento, controriforma

ogni bambino di ogni parrocchia deve essere istruito dai vescovi nei rudimenti della fede, serve a conseguire la celeste gloria

Capo XLV: non tutti devono essere letterati

tutti però devono sapere almeno leggere e scrivere

poichè serve per il resto della vita e occupa il tempo del fanciullo

i figli di buone famiglie è bene che sappiano anche le buone lettere e il latino

il latino è discriminante tra i ricchi e poveri

Capo XLVI: istruzione delle donne

devono accontentarsi degli uffici del proprio sesso

saper leggere solo un po'

le vite dei santi

forse per dare un freno alle libertà date dalla riforma luterana

Capo LXII: educazione degli agricoltori

devono essere istruiti per il mantenimento della città

mantenimento sociale

corpo = corpo sociale, all'interno ognuno ha la propria funzione che non deve però minare l'ordine sociale (status quo)

Capo LXIII: poveri

non devono minare la struttura della società

sono figli di Dio ugualmente

la loro condizione li rende più vicini all'acquisizione delle virtù

godono maggiormente delle creazioni di Dio