Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
Dinamica da Mind Map: Dinamica

1. Vettori

1.1. tutte le grandezze fisiche che hanno una direzione, come uno spostamento nello spazio.... e.g. velocità e forza

1.1.1. Proprietà: direzione, verso (da A a B o da B a A) e modulo (intensità o lunghezza della retta)

2. Forze

2.1. Momento di una coppia di forze: una grandezza vettoriale che causa la rotazione di un corpo rigido. 2 forze di verso opposto e posizionate su 2 rette diverse, parallele

2.2. Composizione vettoriale delle forze

3. Massa (kg)

3.1. La massa (m) è una grandezza scalare, caratteristica di ogni corpo, è legata al principio di inerzia, e indica grosso modo la quantità di materia che il corpo stesso contiene. La massa rimane costante se si sposta il corpo in punti diversi dell’universo.

4. Peso (N)

4.1. Il peso P è una grandezza vettoriale, ed è la forza con cui ogni corpo è attratto verso il centro della Terra (o del pianeta su cui è) e dipende dal luogo in cui il corpo si trova. L’intensità di questa forza, sulla superficie Terrestre, è P= m⋅g dove g è il modulo dell’accelerazione di gravità. Si misura, come tutte le forze, in Newton (N).

5. Accelerazione di Gravità

5.1. L'accelerazione cui e soggetto qualsiasi corpo quando viene lasciato libero di cadere - concorre al calcolo della forza peso

5.2. g = 9,81 m/s²

5.3. Diminuisce ai poli (rispetto all'equatore) e ad altezze più alti

6. Densità

6.1. il rapporto tra la massa di un corpo e il volume che occupa

6.1.1. d = m / V

6.2. Densità dell'acqua = 1000 kg/ m³

7. Peso Specifico

7.1. Il peso specifico è definito come il peso di un campione di materiale diviso per il suo volume. Nel Sistema internazionale l'unità di misura è il N/m³.

7.2. Ps = P / V

7.3. Peso specifico dell'acqua = 9810 N / m³

8. Legge di Gravitazione Universale

8.1. afferma che nell'Universo due corpi si attraggono in modo direttamente proporzionale al prodotto delle loro masse e inversamente proporzionale alla loro distanza elevata al quadrato.

8.2. F = G (m1m2 / r²)

9. Principi della Fisica

9.1. 1. Principio di Inerzia

9.1.1. Se su un corpo non agiscono forze o agisce un sistema di forze in equilibrio, il corpo persevera nel suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme.

9.2. 2. Legge Fondamentale della Dinamica

9.2.1. Se su un corpo agisce una forza o un sistema di forze, la forza risultante applicata al corpo possiede direzione e verso della sua accelerazione e, in modulo, è direttamente proporzionale al modulo la sua accelerazione

9.3. 3. Principio di Azione-reazione

9.3.1. Se due corpi interagiscono tra loro, si sviluppano due forze, dette comunemente azione e reazione: come grandezze vettoriali sono uguali in modulo e direzione, ma opposte in verso.

10. Lavoro (N)

10.1. il lavoro è l'energia scambiata tra due corpi, attraverso l'azione di una forza, quando l'oggetto subisce uno spostamento

10.2. Lavoro Motore: lavoro compiuto dalla forza e positivo

10.3. Lavoro Resistente: lavoro compiuto dalla forza e negativo

10.4. Lavoro nullo: lavoro compiuto dalla forza e nullo

11. Energia Cinetica

11.1. l'energia che possiede un corpo per il movimento che ha o che acquista.

11.2. K = 1/2 mv²

12. Energia Potenziale (J)

12.1. la capacità di un oggetto (o sistema) di trasformare la propria energia in un'altra forma di energia.

13. Principio di Conservazione dell'Energia

13.1. L'energia può essere trasformata e convertita da una forma all'altra, ma la QUANTITÀ di esse in un SISTEMA ISOLATO non cambierà MAI. L'energia può essere trasferita attraverso scambi di calore e di lavoro.

14. Impulso + Quantità di Moto

14.1. Quantità di Moto (p): prodotto tra la massa e la velocità. Usata quando due oggetti si scontrano.

14.2. p = mv

14.3. Impulso: il prodotto tra la forza impulsiva e l'intervallo di tempo in cui essa agisce sul corpo

14.4. quando due oggetti si scontrano per pochissimo tempo - eg. una racchetta da tennis che colpisce la pallina

15. Principio di Conservazione della Quantità di moto

15.1. se la forza risultante agente su un corpo è nulla, allora la quantità di moto resta costante; in altri termini se la risultante delle forze è nulla allora la quantità di moto iniziale è uguale a quella finale. In un sistema isolato e chiuso.