regolazione genica e sviluppo embrionale

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
regolazione genica e sviluppo embrionale da Mind Map: regolazione genica e sviluppo embrionale

1. genomi

1.1. sequenze genomiche

1.1.1. regioni codificanti

1.1.1.1. capisce ciascuna funzione codificante di un gemoma

1.1.2. sequenze amminoacidiche

1.1.3. sequenze regolatorie

1.1.3.1. contengono i fattori di trascrizione

1.1.4. geni per RNA

1.1.4.1. tRNA

1.1.4.2. rRNA

1.2. trasposoni

1.2.1. sequenze di DNA capaci di spostarsi all'interno del genoma secondo un meccanismo "taglia/copia-incolla"

2. genoma procariotico

2.1. operoni

2.1.1. unità di trascrizione dei batteri, composta da due o più geni strutturali associati e delle sequenze di DNA che ne regolano la trascrizione

2.1.2. operone Iac

2.1.2.1. sistema inducibile

2.1.3. operone trp

2.1.3.1. sistema reprimibile

3. le caratteristiche del genoma eucariotico

3.1. i genomi degli eucarioti

3.1.1. più grandi e possiedono più geni che codificano proteine

3.1.2. più sequenze regolatrici

3.1.3. cromosomi lineari multipli

3.1.4. sequenze ripetute e geni interrotti

3.1.5. trascrizione e traduzione avvengono in ambienti separati

3.2. famiglie geniche

3.2.1. proviene da copie di uno stesso geniche hanno subito mutazioni differenti

3.3. sequenze ripetute nei genomi

3.3.1. sequenze alternate ripetute

3.3.2. sequenze moderatamente ripetute

3.3.3. trasposoni

3.4. i geni interrotti e lo splising

3.4.1. introni

3.4.2. esoni

3.4.3. il processo di rimozione e saldatura è detto splising

4. la regolazione prima della trascrizione

4.1. differenze eucarioti-procarioti

4.1.1. negli eucarioti

4.1.1.1. geni non raggruppati in operoni

4.1.1.2. 3 RNA polimerasi diverse

4.2. meccanismi di regolazione sull'intero cromosoma

4.2.1. eucromatina

4.2.2. eterocromatina

5. regolazione durante la trascrizione

5.1. trascrizione differenziale

5.2. trascrizione del genoma

5.2.1. attivata da fattori di trascrizione che si legano al promotore e intensificatore

5.3. il differenziamento delle cellule si verifica grazie alla modulazione dell'espressione genica nei vari distretti dell'organismo

5.4. amplificazione selettiva

5.4.1. produce più copie di un gene così da aumentare la velocità di trascrizione

6. la regolazione dopo la trascrizione

6.1. lo splicing alternativo

6.1.1. ottiene proteine diverse a partire dallo stesso pre-mRNA

6.2. controlli traduzionali

6.2.1. la concentrazione di una proteina nelle cellule è regolata rallentando o accelerando i processi di maturazione del mRNA

6.3. microRNA

6.3.1. regolano la traduzione

6.4. controlli post traduzionali

7. la produzione degli anticorpi

7.1. ogni individuo produce milioni di anticorpi diversi

7.1.1. questo è dovuto a un meccanismo di rimescolamento dell'informazione genetica a livello del DNA dei linfociti B

7.2. la diversità degli anticorpi è dovuta alla riorganizzazione del DNA

7.2.1. processo di differenziazione cellulare che porta a un numero elevatissimo di possibili combinazioni genetiche per ogni anticorpo