TITO LIVIO

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
TITO LIVIO da Mind Map: TITO LIVIO

1. Opera storiografica

2. Ab Urbe condita libri

2.1. 142 libri, la narrazione si arresta con la morte di Druso 9 a.C.

2.1.1. Dei 142 ne sono pervenuti 35

2.1.1.1. Prima decade (libri I-X) dalle origini al 293 a.C.

2.1.1.2. Terza decade (libri XXI-XXX) seconda guerra punica, dal 218 a.C. al 201 a.C.

2.1.1.3. Nuovo argomento

2.1.1.4. Quarta decade (libri XXXI-XL) seconda guerra macedonica contro Filippo V e guerra contro Antioco di Siria

2.1.1.5. La pentade che va dal libro XLI al libro XLV, terza guerra macedonica

2.2. Progetto originario

2.2.1. Storia di Roma dalle origini alla morte di Augusto, raggiungendo in questo modo la cifra di centocinquanta libri

2.3. Fonti dell’opera

2.3.1. Nel libro VI Livio precisa che non si hanno fonti a sufficienza per ricostruire i fatti più antichi (per via dell’incendio da parte dei Galli)

2.3.1.1. Le fonte per il periodo più antico è principalmente Valerio Anziate, ma anche Licinio Macro, Elio Tuberone e Claudio Quadrigario

2.3.1.1.1. Per le decadi successive Polibio, Claudio Quadrigario e Celio Antipatro

2.4. Scopo

2.4.1. Celebrazione della grandezza dello stato romano

2.4.2. Recupero degli antichi valori (mos maiorum)

2.5. Stile

2.5.1. Caratterizzato dalla lactea ubertas, da uno stile fluido e ampio, ricco di chiarezza.

2.5.2. Grande spazio all’analisi psicologia dei personaggi e all’elemento oratorio (discorsi diretti e indiretti)

3. Vita e ideali politici

3.1. 59 a.C. - 17 d.C. Patavium (Padova)

3.2. Vita dedita all’attività letteraria (non ricoprí nessuna carica pubblica)

3.3. Conservatore e ammiratore di Pompeo Magno

3.3.1. Si pose comunque sotto la protezione di Ottaviano Augusto e non fu in contrasto con la sua politica

4. Metodo

4.1. Più fonti ma ne utilizza solo una davvero, le altre le menziona solo quando ci sono più versioni dei fatti

4.2. Rielabora il materiale dando un’impostazione didascalica e moralistica non scientifica

4.3. Predilezione di eventi concordanti con il suo pensiero politico

4.4. Descrizione artificiosa dei pensieri dei personaggi