Metodologia IVANOV®

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Metodologia IVANOV® da Mind Map: Metodologia IVANOV®

1. IVANOV® sta per: Interrogarsi, Vocaboli, Ambito di ricerca, Nocchiero ovvero il motore di ricerca, Occhiata ai primi risultati, Valutare i risultati, Uso dei Robot.

1.1. Per evitare l'"Effetto rumore": overload di informazioni (troppe informazioni)=nessuna informazione, può tornare utile la Maieutica socratica, al servizio della ricerca online: l'Arte del porre le giuste domande.

2. Valutazione dei risultati

2.1. La fretta e la superficialità ci possono far acquisire informazioni sbagliate e di parte

2.1.1. Bisogna invece porsi il problema dell’attendibilità delle fonti

2.1.1.1. 3 atteggiamenti possibili: fiducia, prudenza e sfiducia

2.1.1.2. Suggerimenti per valutare il grado di attendibilità di un sito:

2.1.1.2.1. Grafica del sito, correttezza ortografica e sintattica, invecchiamento delle informazioni

2.1.1.2.2. Siti consigliati, ufficiali, istituzionali e scolastici

2.1.1.2.3. Finti anticonformisti, pagine personali, giornali online

3. I robot in rete

3.1. Dotarsi di sistemi (software) che rendano le nostre ricerche veloci, aggiornate e automatiche

3.1.1. Download website: permette di scaricare i siti web che ci interessano per salvarli e visualizzarli anche online

3.1.2. Web Alert: permette di monitorare l'intera rete ad intervalli temporali scelti dall'utente, compiendo delle ricerche al posto di quest'ultimo e dando notizia immediata ogni qualvolta venga trovata una nuova informazione

3.1.3. Feed RSS: distribuzione dei contenuti e del flusso di informazioni tramite internet, così il lettore ha sotto mano tutte le novità pubblicate da una fonte che ha scelto

4. Un’occhiata ai risultati

4.1. Rappresenta il primo momento di feedback rispetto alle decisioni prese

4.1.1. Valutare se la ricerca ha prodotto risultati apprezzabili

4.1.2. Analisi degli Snippet: titolo, URL, descrizione

5. Connettivi di ricerca: le 5 W del giornalista: Who, When, Where, What, Why.

6. Ambito di ricerca

6.1. WEB: ambito di ricerca più utilizzato

6.2. DIRECTORY WEB: visualizza i contenuti per categoria, selezionando la prescelta

6.3. IMMAGINI: questa sezione dei motori di ricerca, come Google, permette di visualizzare miliardi di immagini relative alla ricerca

6.4. VIDEO: la ricerca avviene come per le immagini. Sono stati creati dei motori di ricerca specifici, come YouTube.

6.5. MAPPE: Google Maps è un servizio di da Google che fornisce la mappatura e informazioni sulle attività presenti sul luogo

6.6. BLOG: indica un sito web autogestito che è possibile aggiornare in tempo reale

6.7. NOTIZIE: Raccoglie notizie da oltre 250 fonti di informazione in lingua italiana, offrendo al terrore più articoli da scegliere

6.7.1. Notizie personalizzate

6.7.2. Avvisi

6.7.3. Google News

6.7.4. Feed

6.8. LIBRI: vengono ricercate tutte le informazioni che riguardano i libri

6.8.1. Google Books

6.9. GRUPPI USENET: rete formata da server connessi tra loro, ogni gruppi raccoglie gli articoli pubblicati da tutti gli abbonati

7. SCELTA DEL NOCCHIERO usare motori di ricerca diversi pensati per scopi diversi.

7.1. Motori di ricerca orizzontali

7.1.1. SEARCH ENGINE

7.1.2. DIRECTORIES

7.2. Motori di ricerca verticali

7.3. Aggregatori e Social Bookmark

7.4. Ebook e testi elettronici

7.5. Individui

7.6. Banche dati

7.6.1. Es. banca dati relativa alla medicina

7.7. Metamotori di ricerca