Storia 2015/2016

Schema di storia

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
Storia 2015/2016 da Mind Map: Storia 2015/2016

1. Rivoluzione inglese

1.1. Giacomo I Stuart succede a Elisabetta I con l'intenzione di creare una monarchia assoluta svincolata da leggi

1.1.1. Opposizione di Puritani e Parlamento

1.2. Persecuzione dei calvinisti

1.3. 1628 Parlamento e Carlo I elaborano una Petizione dei Diritti, per limitare il potere del re e della Chiesa Anglicana

1.3.1. Rivolte religiose in Scozia e Irlanda

1.3.1.1. Le camere decidono di non supportare il re in battaglia

1.3.1.2. Scoppia la guerra civile nel 1642. I Roundheads, oppositori del re e guidati da Cromwell hanno la meglio sui Cavaliers (i sostenitori della monarchia). Lo scontro prende i caratteri di una guerra santa, Calvinisti contro Puritani.

1.3.1.2.1. Cromwell, preso il potere, diventa un dittatore ma decide di accontentare le minoranze concedendo la libertà religiosa

1.4. Il parlamento richiama Carlo II (1660) per incapacità del figlio di Cromwell di governare

1.4.1. Fine del periodo repubblicano

1.5. Giacomo II, cattolico, succede al fratello Carlo II e viene ritenuto colpevole dai Puritani dell'epidemia di peste e del Great Fire che distrussero Londra (1665/66)

1.6. I Puritani, terrorizzati da una possibile dinastia cattolica, chiamano Guglielmo d'Orange a capo del loro esercito, facendo scappare Giacomo da Londra

1.6.1. Guglielmo sale al trono, quindi, senza battaglie, da cui il nome Gloriosa Rivoluzione

1.6.1.1. 1688 Bill of Rights, che prevede la libertà di parola e discussione e il divieto al re di tenere un esercito in tempo di pace

2. Rivoluzione Americana

2.1. L'Inghilterra teme lo sviluppo economico delle colonie americane e quindi impedisce il commercio con gli altri Stati

2.2. I coloni americani si ribellano e richiedono di essere rappresentati in Parlamento

2.3. Nel 1773 a Boston un gruppo di cittadini vestiti da nativi americani rovescia un carico di the e pone inizio alla guerra d'indipendenza

2.3.1. Le truppe americane, guidate da George Washington, sconfiggono gli inglesi a Lexington, Saratoga e Yorktown, grazie all'aiuto di Spagna, Francia, Olanda e Russia

2.4. Nel 1783 l'Inghilterra firma la pace e riconosce l'Indipendenza alle colonie. Washington diventa presidente

3. Rivoluzione Francese

3.1. La Francia si trova in grave crisi economica per i costi della guerra in America e deve fronteggiare le richieste di potere politico da parte del Terzo Stato, stanco dello sfarzo esagerato della corte

3.1.1. Il 20 giugno 1789, il Terzo Stato crea un'Assemblea Nazionale Costituente, a cui aderiscono in seguito anche la nobiltà e il clero, con il fine di fare una nuova costituzione

3.1.2. Il 14 luglio 1789 i rivoluzionari entano nella Bastiglia, una prigione politica, segnando l'inizio della rivoluzione

3.1.3. Nel 1792 i sanculotti e i giacobini proclamano la Repubblica con un colpo di Stato. Il potere arriva nelle mani del giacobino Robespierre, che instaura un regime di terrore giustiziando i suoi avversari politici con la ghigliottina, il vero simbolo di quel periodo.

3.1.3.1. Tra il 1794 e il 1795 viene deposto il regime di Robespierre e viene creata una nuova costituzione

4. Prima Rivoluzione Industriale

4.1. Sviluppo globale riguardante l'Inghilterra incoraggiato da molti fattori, tra cui l'aumento demografico e la maggiore richiesta di beni.

4.1.1. Le fabbriche contribuiscono allo spopolamento delle campagne in favore delle città, vengono realizzate le prime ferrovie per favorire le macchine a vapore di Watt che utilizzavano per la prima volta il carbone per fare energia

4.2. Nasce l'idea del liberalismo commerciale sostenuta da Adam Smith (teorizzatore della catena di montaggio) e Malthus. L'impiego dei macchinari toglie lavoro creando disoccupazione. Donne e bambini vengono preferiti perchè più controllabili e le condizioni igieniche critiche contribuiscono al'aumentare di malattie come tifo e colera

4.3. Nasce il socialismo utopistico, con il fine di arrivare alla giustizia sociale attraverso lo sfruttamento delle risorse economiche

4.3.1. Nasce il comunismo, di Engels e Marx, secondo cui è necessario portare al potere il proletariato rispetto alla borghesia e abolire la proprietà privata per creare una società in cui tutti sono uguali

4.4. In seguito al progresso inglese anche gli altri Stati avanzati si misero sulla starda dell'industrializzazione

5. Seconda Rivoluzione Industriale

5.1. Coinvolge varie parti del mondo e vari settori

5.1.1. Viene sviluppato un metodo per avere acciaio a un buon prezzo e prende importanza il petrolio

5.1.2. Si raggiungono nuove scoperte in ambito medicinale, in ambito elettrico e vengono inventati nuovi sistemi di trasporto e di comunicazione, come il telefono e le prime metropolitane

5.1.3. Si riduce il numero di impiegati nel settore agricolo a favore dell'industria

5.2. Grandi movimenti migratori verso America, Australia e Nord Europa

5.3. Nascono e si diffondono i primi monopòli e, in contrasto, i sindacati dei lavoratori

6. Età Napoleonica

6.1. I comandanti francesi in accordo con il Re decidono di non combattere con l'Austria, come deciso invece dai repubblicani

6.1.1. Si fa notare nelle fila dell'esercito francese un giovane della Corsica, di nome Napoleone Bonaparte. Nel 1795 guida una parte esigua dell'esercito sconfiggendo l'Austria e conquistando il Nord Italia con il trattato di Campoformio

6.1.1.1. Nel 1799, supportato dal suo fedele esercito attua un colpo di Stato e si auto-nomina primo console, portando avanti le idee repubblicane

6.1.1.2. Nel 1806 Napoleone si proclama però Imperatore, mettendo fine alla Repubblica

6.1.1.3. Una serie di vittorie in Austria e Prussia precedono una sconfitta inaspettata contro i Russi e il primo esilio all'Isola d'Elba

6.1.1.3.1. Napoleone però rientra in patria e riprende il potere, fino all'ultima battaglia fallimentare di Waterloo del 1815 e il definitivo esilio a Sant'Elena nell'Atlantico