MODIFICAZIONE ELEMENTI DEL RAPPORTO OBBLIGATOR

Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
Rocket clouds
MODIFICAZIONE ELEMENTI DEL RAPPORTO OBBLIGATOR da Mind Map: MODIFICAZIONE ELEMENTI DEL RAPPORTO OBBLIGATOR

1. ATTORI

1.1. CEDENTE

1.2. CESSIONARIO

1.2.1. Sostituisce il CEDENTE

1.3. CEDUTO

1.3.1. il contraente Originario ( NON muta la sua POSIZIONE)

1.3.2. NON POSSIBILE senza il suo ASSENSo 1407

1.3.2.1. SUCCESSIVO

1.3.2.2. PREVENTIVO

1.4. opera una VERA SUCCESSIONE

2. SOSTITUZIONE DEL DEBITORE

2.1. REGOLE GENERALI

2.1.1. il SIGNIFICATO dell'O. è strettamente CONNESSO con la POSIZIONE e il suo PATRIMONIO

2.1.2. 2. è QUASI SEMPRE necessario il CONSENSO del CREDITORE che potrebbe ricevere un DANNO

2.1.2.1. TRANNE

2.1.2.1.1. Successione EREDITARIA

2.2. 2 FORME DI MUTAMENTO

2.2.1. 1. il NUOVO DEBITORE si aggiunge al VECCHIO DEBITORE

2.2.2. 2. entri in LIBERAZIONE del VECCHIO DEBITORE

2.3. 3 FIGURE NOGOZIALI

2.3.1. 1. DELEGAZIONE 1268-71

2.3.1.1. l'O. del DELEGATO è INDIPENDENTE dai VIZI del 2 rapporti base

2.3.1.2. il DELEGANTE può REVOCARE l'incarico al DELEGATO

2.3.1.2.1. fino a quando questi NON abbia ASSUNTO L'O. nei confronti del DELEGATARIO

2.3.2. 2.ESPROMISSIONE

2.3.2.1. L'ESPROMITTENTE può REVOCARE la proposta fino all'accettazione del CREDITORE

2.3.2.2. ECCEZIONI

2.3.2.2.1. il Nuovo debitore può opporre ale ECCEZIONI che sarebbero state proponibili dal VECCHIO DEBITORE

2.3.3. 3.ACCOLO

2.3.3.1. POSSIBILITà in COMUNE

2.3.3.1.1. CUMULO dei DEBITI

2.3.3.1.2. SOSTITUZIONE del NUOVO all'ANTICO DEBITORE

3. NOVAZIONE OGGETTIVA

4. TITOLO

4.1. Costituisce la NOVAZIONE

4.2. Mutamento EFFETTIVO

5. Solo FORMALI

5.1. RINNOVAZIONE

5.2. solo un MUTAMENTO ESTRINSECO

6. SOSTITUZIONE DEI sOGGETTI

6.1. SOSTITUZIONE del CREDITORE

6.1.1. REGOLE GENERALI

6.1.1.1. 1. l'obbligazione è un valore nel PATRIMONIO del CREDITORE

6.1.1.2. 2. è TRASMISSIBILI come gli altri DIRITTI PATRIMONIALI

6.1.1.3. 3. NON è richiesto L'ASSENSO del DEBITORE

6.1.2. SUCCESSIONE DEL CREDITO

6.1.2.1. CESSIONE DEL CREDITO 1260-1268

6.1.2.1.1. 1.DEFINIZIONE

6.1.2.1.2. 2.EFFICACIA

6.1.2.1.3. 3.CEDE lo stesso credito a PIù CESSIONARI 1265

6.1.2.1.4. 4.ECCEZIONI

6.1.2.2. SURROGAZIONE

6.1.2.2.1. DEFINIZIONE

6.1.2.2.2. TIPI ART 1201-1203

7. CONTENUTO

7.1. SURROGAZIONE REALE

7.1.1. Elementi PERMUTABILI

7.1.2. ART 2742 Surrogazione dell'INDENNITA alla COSA

7.1.2.1. Se le cose soggette a privilegio, pegno o ipoteca sono perite o deteriorate (1), le somme dovute dagli assicuratori per indennità della perdita o del deterioramento sono vincolate al pagamento dei crediti privilegiati,

7.1.3. ART 1259 Diritto di SUBINGRESSO del CREDITORE

8. ACCERTAMENTO

8.1. Accertare precedente SITUAZIONE

9. CESSiONE DEL CONTRATTO 1406-1410

9.1. SOLO per i CONTRATTi SINILLAGMATICI ( O PRESTAZIONI CORRISPETTIVE)

9.1.1. quando le Prestazioni ancora NON sono state ESEGUITE

9.1.2. Cede il CONTRATTO

9.2. RAPPORTI TRA GLI ATTORI

9.2.1. Cedente e Ceduto 1408

9.2.2. Ceduto e Cessionario 1409

9.2.3. Cedente e Cessionario 1410