Certificazione Energetica degli Edifici - Tariffe Professionali, Software, Requisiti Certificator...

News e Approfondimenti sulla certificazione energetica degli edifici: Tariffe Professionali, Software, Requisiti certificatori energetici, approfondimenti e news

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
Certificazione Energetica degli Edifici - Tariffe Professionali, Software, Requisiti Certificatori Energetici, Approfondimenti e News a cura di http://www.mygreenbuildings.org Ing. Andrea Ursini Casalena Autore di http://regreen.mygreenbuildings.org Foglio Excel per la Riqualificazione Energetica degli Edifici Aggiornamento 22 Giugno 2015 by Mind Map: Certificazione Energetica degli Edifici - Tariffe Professionali, Software, Requisiti Certificatori Energetici, Approfondimenti e News   a cura di   http://www.mygreenbuildings.org   Ing. Andrea Ursini Casalena  Autore di http://regreen.mygreenbuildings.org  Foglio Excel per la Riqualificazione Energetica degli Edifici  Aggiornamento 22 Giugno 2015

1. A Cosa Serve la Certificazione Energetica degli Edifici? http://bit.ly/Certificazione_Energetica_Serve

1.1. Attestato di Certificazione energetica: un po’ di chiarezza per capire quando serve

1.2. A Cosa Serve la Certificazione Energetica degli Edifici?

1.3. Guida del Notariato alla Certificazione Energetica degli Edifici - 2014

1.4. Esempio di Attestato di Certificazione Energetica

1.5. Calcolo Epi Limite e Classe Energetica con Foglio Excel Gratuito

2. Certificazione energetica e Annunci Immobiliari: tutto quello che c'è da sapere

2.1. Mappa dei chiarimenti e FAQ sugli obblighi legati agli annunci immobiliari

2.2. Entrate: sull'APE niente bollo né obbligo di registrazione

3. La certificazione energetica aggiunge valore agli immobili?

3.1. La classe energetica, ora obbligatoria, aggiunge valore all’edificio

3.2. Immobili, quanto incide la classe energetica sui prezzi?

3.3. Ecco di seguito la variazione di prezzo di un bilocale usato (65 mq, in zona semicentrale) a seconda della classe energetica di appartenenza

3.4. Annunci immobiliari e certificazione energetica: quanto la classe energetica influisce sul costo dell’immobile?

3.5. Il salto di classe energetica taglia i costi del 25%

3.6. Prezzi degli immobili: euro al metro quadrato. Formula vecchia! Cambiamola

3.6.1. Attestato di Certificazione e sulla formula Kwh/mq/anno: risposte ai lettori

3.7. Tutti i prezzi aggiornati di case nuove e affitti in Italia

3.8. Come Vendere Casa Valorizzandone l’Efficienza Energetica

4. Autocertificazione Classe G

4.1. Stop all’autodichiarazione in classe G

4.2. Il nuovo quadro sulla certificazione energetica degli edifici

4.3. Autocertificazione in classe G: cosa succede dal 1 gennaio 2012?

4.4. DLgs 3 marzo 2011

4.5. L’attestato di certificazione energetica nei rogiti notarili e nei contratti di locazione

4.6. Dal 1 gennaio 2012 l'autocerficazione in classe G sopravvive solo in alcuni casi

5. Tariffe professionali per la certificazione energetica degli edifici

5.1. Certificazione Energetica a Basso Costo

5.1.1. L'indecenza delle certificazioni energetiche Low Cost

5.1.2. Certificazione energetica low cost: meglio non fidarsi delle offerte online (un caso reale)

5.1.3. Certificazioni energetiche low cost, le indicazioni del CNAPPC dopo l'istruttoria Antitrust su Groupon

5.1.3.1. A fronte di tali impegni – osserva il Consiglio nazionale degli architetti - sul sito Internet di Groupon:

5.1.3.2. Gli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori dovranno essere soggetti necessariamente iscritti all'Albo

5.1.3.3. Stante l'abrogazione delle tariffe professionali con il Decreto Legge 1/2012, non possono essere indicati i prezzi offerti, neanche in base al DM parametri, che è relativo ai soli compensi in ambito giudiziale, e deve essere chiaro cosa si offre.

5.1.3.4. Dovrà quindi apparire, sulle offerte professionali presentate tramite Groupon, il titolo professionale, e senza specificare quali siano i prezzi offerti, a fronte della abrogazione delle tariffe professionali.

5.1.4. Certificazione energetica, dagli Architetti di Palermo l'Onorario minimo per la redazione dell'APE DIRETTIVA ABROGATA

5.1.4.1. A Palermo tutti gli Architetti che effettueranno Attestati di Prestazione Energetica a meno di 200 euro saranno denunciati all'Autorità competente e puniti dal proprio Ordine professionale ai sensi delle Norme di deontologia professionale.

5.1.4.2. DIRETTIVA ABROGATA POCHI GIORNI DOPO DALLO STESSO ORDINE in quanto in contrasto con l'abolizione delle tariffe minime

5.2. Secondo lo schema di decreto per la modifica imminente delle linee guida nazionali sulla certificazione energetica degli edifici, il costo medio per la certificazione energetica di un appartamento medio deve attestarsi tra 150 e 200 euro. Può scendere a 100 euro quando si utilizzano metodi semplificati. Scarica lo schema di decreto: http://min.us/lbmZPQMIjvm8jE

5.3. Aggiornamenti sul costo della certificazione energetica scaturiti dal decreto di recepimento della direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia

5.3.1. Decreto Legge 4 giugno 2013 n.63 - Recepimento Direttiva 2010/31/UE

5.4. Regione Lombardia

5.5. Ordine Ingegnere Monza Brianza

5.6. Esempi calcolo tariffe - Edilclima

5.7. Tariffa Federazione Interregionale degli Ordini degli Ingegneri del Piemonte e della Valle d’Aosta (FIOPA)

5.8. [DISCUSSIONE] Onorari medi certificazione energetica

5.9. Tariffe certificazione energetica Progetto ENFORCE

5.10. Tariffe certificazione energetica Provincia Autonoma di Trento - Fonte Odatech

5.11. Costo indicativo per la Certificazione Energetica in funzione del metodo di calcolo utilizzato (semplificato, dettagliato, ecc..)

5.12. Tariffe agevolate ACE e Detrazioni 55% Regione Campania - ANEA

5.13. Tariffe Certificazione Energetica Udine

5.14. Il Prezzo della Certificazione Energetica per zona d’Italia dalla voce degli utenti

5.15. Qual è il prezzo congruo per realizzare l'ACE di un immobile non residenziale (IVA esclusa)? Ipotizziamo un locale di 100 mq classificato in C3, con pianta regolare e senza impianto di riscaldamento

6. News e approfondimenti sulla certificazione energetica degli edifici nuovi ed esistenti

6.1. Canale News Aggiornate sulla Certificazione Energetica degli edifici

6.2. Nuova sezione WEB del CTI sulla certificazione energetica degli edifici. Ottima raccolta di informazioni

6.3. Il V Conto Energia entrerà in vigore dal 27 agosto 2012 e richiederà la certificazione energetica obbligatoria dell'edificio su cui esso andrà installato

6.4. Come cambiano i contratti di locazione e vendita con il decreto 63 del 4 giugno 2013

6.5. Ecco la Legge 90 del 3 agosto 2013 di conversione del DL 63/2013 sulla certificazione energetica

6.6. Dall'ACE all'APE, chiarimenti dal Ministero dello sviluppo economico

6.7. Rapporti Certificazione Energetica Edifici

6.7.1. Rapporto CTI 2014 sulla certificazione energetica degli edifici in Italia

6.7.1.1. Disponibile la sintesi del Rapporto 2014 "Attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia". Entro la fine del dicembre 2014 sarà disponibile il Rapporto in versione completa.

6.7.2. Rapporto Certificazione Energetica 2013

6.7.3. Rapporto Certificazione Energetica CTI 2013 completo

6.7.4. Rapporto CTI 2012: Certificazione Energetica degli Edifici in Italia

6.7.5. Forum sulla certificazione energetica degli edifici: il resoconto

6.7.6. Secondo Forum sulla Certificazione Energetica degli Edfici

6.7.6.1. A MCE 2012 il Secondo Forum Nazionale sulla Certificazione Energetica - Ecco una sintesi

6.7.6.2. Scarica gli atti del convegno

6.8. Aggiornamento DL 63-2013, Legge 90-2013, DL Destinazione Italia (145 del 23 dicembre 2013), DL Milleproroghe

6.8.1. Aggiornamenti alla luce delle ultime disposizione legislative: DL Destinazione Italia DL Milleproroghe

6.8.2. Contratti immobiliari e APE, il chiarimento del Governo

6.8.2.1. Rispondendo a un'interrogazione parlamentare, il ministro della Giustizia risolve la confusione creata sul tema dal contraddirsi di decreto Destinazione Italia e Legge di Stabilità. Si conferma quanto disposto dal decreto: non allegare l’APE non produce nullità del contratto stesso, ma comporta una sanzione pecuniaria fino a 18mila euro.

6.9. Guida del Notariato alla Certificazione Energetica degli Edifici - 2014

6.10. Vendita forzata e attestato di prestazione energetica Il Consiglio nazionale del Notariato dichiara che non si possono applicare sanzioni in caso di mancata consegna dell’APE quando la vendita non è conclusa dalle parti in modo consenziente. Quindi nelle vendite immobiliari forzate, cioè gestite dal Tribunale dopo il pignoramento dell’immobile, non è obbligatorio l’allegazione.

6.11. Ecco il Regolamento con i requisiti dei Certificatori Energetici DPR 16 aprile 2013 n.75

6.12. Aggiornato il software gratuito DOCET per l'esportazione di attestati di prestazione energetica ai sensi del DL 64 del 4 giugno 2013

6.13. Entrate: sull'APE niente bollo né obbligo di registrazione

6.14. Aggiornamento Linee Guida Nazionali per la Certificazione Energetica degli Edifici

6.14.1. Decreto definitivo di Modifica alla Linee Guida sulla Certificazione Energetica degli Edifici - DM 22 novembre 2012

6.14.2. Schema Decreto di Modifica alla Linee Guida sulla Certificazione Energetica degli Edifici

6.14.3. Il nuovo quadro sulla certificazione energetica degli edifici

6.14.4. TABELLA AGGIORNATA SULLE LINEE GUIDA PER LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

6.15. Ponti Termici, Trasmittanza fittizia e Trasmittanza media

6.16. In Lombardia firma elettronica per gli ACE

6.17. La normativa comunitaria nazionale e regionale sulla progettazione di edifici ad alte prestazioni energetiche

6.18. Certificazione energetica degli edifici. Le conclusioni del Forum di Milano

6.19. La Certificazione Energetica per i condomini. Domande e risposte per chiarire tutti i possibili dubbi.

6.20. Recepimento direttive europe Regione per Regione

6.21. Annunci immobiliari e certificazione energetica: tutte le regole

6.22. Il punto su autocertificazione di classe G, tipologia di annunci, trasferimenti a titolo oneroso, immobili in costruzione

6.23. La storia della certificazione energetica degli edifici in Italia

6.24. Rispetto all’anno scorso, è aumentato l’interesse degli italiani nei confronti della classe energetica della propria abitazione

6.25. Certificazione energetica e APE, focus sulle discipline regionali

7. Albo Regionali per Certificatori Energetici e Competenze-Requisiti Tecnici Abilitati

7.1. Chi è il certificatore energetico? Quali i requisiti necessari?

7.1.1. Ecco il Regolamento con i requisiti dei Certificatori Energetici DPR 16 aprile 2013 n.75

7.1.1.1. DPR 75/2013: Indicazioni Pratiche e Analisi di Casi di Dubbio e Criticità L’emanazione del D.P.R. 75/2013, recante i requisiti professionali dei tecnici abilitati alla certificazione energetica degli edifici, ha generato una serie di rilevanti problemi interpretativi e di criticità, causando incertezze per diverse categorie di tecnici, in particolare modo per quelli laureati con il vecchio ordinamento ed una paralisi di fatto delle attività soprattutto nelle varie Regioni che non hanno adottato una propria disciplina. Segui il link per maggiori dettagli

7.1.2. Certificazione energetica degli edifici Elenco soggetti autorizzati a svolgere corsi di formazione

7.1.3. Notai: spetta ai proprietari verificare i requisiti dei certificatori energetici

7.1.4. Gli architetti, come gli ingegneri, possono progettare impianti asserviti agli edifici e quindi rientrano come tecnici competenti che possono redigere attestati di certificazione energetica.

7.1.4.1. Ingegneri o Architetti: chi progetta gli impianti collegati al fabbricato?

7.1.5. Come diventare certificatori energetici

7.1.6. Il nuovo regolamento della regione Lazio sulle certificazioni energetiche non prevede il geologo tra i tecnici abilitati

7.1.7. Corsi di almeno 80 ore per certificatori energetici con esame finale, aggiornata la procedura per l'autorizzazione

7.1.8. Schema di procedura, del Ministero dello Sviluppo Economico, per il rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento dei corsi di formazione per la certificazione energetica degli edifici a livello nazionale

7.2. Requisiti Certificatore Energetico: Scheda PDF da scaricare sulla base del DPR 75/2013 e DL Destinazione Italia

7.3. Certificazione Energetica in Italia: Quali Regioni Hanno Istituito l'Albo per Certificatori Energetici?

7.4. Conflitto di interessi tra certificatore energetico, progettista, direttore dei lavori - DM 115/2008 Allegato III punto 2

7.4.1. Ai fini di assicurare indipendenza ed imparzialità di giudizio dei soggetti certificatori di cui al punto 1, i tecnici abilitati, all'atto di sottoscrizione dell'attestato di certificazione energetica, dichiarano:

7.4.2. a) nel caso di certificazione di edifici di nuova costruzione, l'assenza di conflitto di interessi, tra l'altro espressa attraverso il non coinvolgimento diretto o indiretto nel processo di progettazione e realizzazione dell'edificio da certificare o con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati, nonche' rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente;

7.4.3. b) nel caso di certificazione di edifici esistenti, l'assenza di conflitto di interessi, ovvero di non coinvolgimento diretto o indiretto con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati, nonche' rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente.

7.4.4. AGGIORNAMENTO DPR n.75 16 aprile 2013 Il certificatore energetico dovrà assicurare indipendenza e imparzialità di giudizio dichiarando nell'APE il non coinvolgimento diretto o indiretto nel processo di progettazione e realizzazione dell’edificio da certificare. Il requisito di terzietà dovrà essere garantito anche rispetto ai vantaggi che possono derivare dai rapporti col committente che, in ogni caso, non potrà essere nè un coniuge nè un parente fino al quarto grado. Alla dichiarazione, dunque, si aggiunge l’elemento della parentela, non specificato dal precedente riferimento normativo in materia di servizi energetici (Dlgs 115/2008).

7.5. Responsabilità nella certificazione energetica degli edifici

7.6. Sentenza TAR Puglia 2426/2010 - Gli ingegneri iscritti all'ordine sono automaticamente abilitati al rilascio del certificato energetico, senza l'obbligo di frequentare alcun corso

8. Software per la certificazione energetica degli edifici nuovi ed esistenti

8.1. Software commerciali certificati dal CTI

8.1.1. Conformi alle vecchie UNI TS 11300

8.1.2. Conformi alle NUOVE UNI TS 11300:2014

8.2. Il punto della situazione sui software per la certificazione energetica dopo l'aggiornamento del 2 ottobre 2014 delle UNI TS 11300 parte 1 e 2

8.3. Software gratuiti

8.3.1. Docet

8.3.1.1. Software non più utilizzabile dal 2 ottobre 2014 a seguito degli aggiornamenti alle UNI TS 11300:2014

8.3.1.2. Aggiornato il software gratuito DOCET per l'esportazione di attestati di prestazione energetica ai sensi del DL 64 del 4 giugno 2013

8.3.2. MC Impianti 11300

8.3.3. Calcolo semplificato indice di prestazione energetica edifici Attestato Qualificazione Energetica Calcolo tempo di ritorno interventi migliorativi. VAN, TIR e Payback Time

9. Indicazioni sulla certificazione energetica dalle Regioni e Province Autonome

9.1. Certificazione Energetica in Italia: Quali Regioni Hanno Istituito l'Albo per Certificatori Energetici?

9.2. NEWS

9.2.1. Certificazione energetica e APE, focus sulle discipline regionali

9.3. Regione Emilia Romagna

9.3.1. Guida alla certificazione energetica in Emilia Romagna

9.3.2. Efficienza energetica in edilizia: una risorsa per il risparmio Cosa ha già realizzato e cosa farà la Regione

9.3.3. Prestazione energetica degli edifici, le novità in Emilia Romagna

9.3.4. Guida alla compilazione dell'ACE

9.4. Regione Piemonte

9.4.1. FAQ Certificazione Energetica aggiornate al 2010

9.4.2. Modificata la normativa sulle sanzioni amministrative a carico dei professionisti che rilasciano ACE errati

9.4.3. Legge regionale 4 maggio 2012 N. 5 - Nuove regole in materia di certificazione energetica degli edifici

9.4.4. Deliberazione della Giunta Regionale 4 febbraio 2014, n. 17-7073 Adeguamento in materia di certificazione energetica alle disposizioni di cui al decreto legge 63/2013 convertito dalla legge 90/2013 e al d.p.r. 75/2013. Modifica della D.G.R. 4 agosto 2009 n. 43-11965 e s.m.i..

9.5. Regione Lombardia

9.5.1. In Lombardia firma elettronica per gli ACE

9.5.2. Tutte le informazioni sull'energia in Lombardia in un nuovo sito Web

9.5.3. L'Attestato da ACE diventa APE, ammessa anche la classe di laurea LM 71 come titolo di studio idoneo, nuova definizione di impianto termico

9.5.4. Certificazioni energetiche, nuove regole e semplificazioni in Lombardia

9.5.5. Lombardia, novità per la certificazione energetica: nuove figure professionali, dipendenti comunali, autodichiarazione esclusione ACE e molto altro

9.5.6. Certificazione energetica in lombardia: le risposte ai tuoi dubbi

9.5.7. Certificazione energetica in Lombardia, definiti i criteri per accertare il rispetto degli obblighi

9.5.8. FAQ certificazione energetica Lombardia

9.5.9. Edifici esenti dalla certificazione energetica

9.5.10. Certificazione energetica in Lombardia, chiarimenti su sottotetti e subalterni

9.6. Regione Puglia

9.6.1. Con la sentenza n°2426/2010, emessa dal TAR di Puglia l'11 giugno 2010, in risposta al ricorso promosso dall'Ordine degli Ingegneri delle Province di Foggia, Bari, Taranto e Lecce, sono stati annullati i provvedimenti sanciti negli artt. 7, 8, 9 e 12 del Regolamento Regionale n°10 del 10/02/2010, poiché in contrasto con la normativa nazionale, art 117, comma 3 della Costituzione Italiana. Per effetto del passaggio in giudicato della suddetta sentenza, la Regione Puglia ha deciso di sospendere la gestione dell'elenco regionale dei Certificatori Energetici e sta lavorando su una nuova procedura per consentire ai soggetti titolati l'inoltro delle attestazioni energetiche degli edifici; al momento, quindi, non è prevista l'iscrizione ad alcun elenco. Allo stato attuale della normativa, i tecnici iscritti agli ordini professionali che emettono certificazioni energetiche nei limiti della propria sfera di competenza, possono trasmetterle alla Regione Puglia tramite posta elettronica certificata, al seguente indirizzo: [email protected]

9.7. Regione Toscana

9.8. Regione Umbria

9.8.1. Classe energetica negli annunci immobiliari, novità in Umbria

9.9. Regione Liguria

9.9.1. Liguria: il certificato energetico, quando è obbligatorio

9.10. Provincia Autonoma di Trento

9.10.1. Nuove modifiche al Regolamento sulla Certificazione Energetica degli Edifici

9.10.2. La certificazione energetica degli edifici: Guida del Consumatore

9.10.3. Linee Guida per la certificazione energetica in Provincia di Trento e il protocollo dei controlli Odatech sugli ACE

9.10.4. Certifica - Foglio excel per la certificazione energetica nella Provincia di Trento

9.11. Regione Sicilia

9.11.1. Certificazione Energetica degli Edifici nella Regione Sicilia alla Luce del Decreto Regionale 3 Marzo 2011

9.11.2. Guida alla certificazione energetica nella Regione Sicilia

9.11.3. Certificazione energetica, dagli Architetti di Palermo l'Onorario minimo per la redazione dell'APE

9.11.3.1. A Palermo tutti gli Architetti che effettueranno Attestati di Prestazione Energetica a meno di 200 euro saranno denunciati all'Autorità competente e puniti dal proprio Ordine professionale ai sensi delle Norme di deontologia professionale.

9.11.4. Certificati energetici in ‘svendita’: gli ingegneri di Catania non ci stanno

9.11.4.1. Sono stati segnalati ai Consigli di disciplina territoriali i professionisti, iscritti all’Albo degli Ingegneri di Catania, che tramite piattaforme on line di scontistica, in particolar modo Groupon.it, hanno pubblicizzato prestazioni nel campo della certificazione energetica promuovendole con compensi di gran lunga ridotti rispetto alla media consueta dei parametri di riferimento.

9.11.5. Ecco il catasto degli APE in Regione Sicilia

9.12. Regione Lazio

9.12.1. Edilizia sostenibile - Bioedilizia e Certificazione Energetica degli Edifici

9.12.2. Il nuovo regolamento regionale sulle certificazioni energetiche non prevede il geologo tra i tecnici abilitati

9.13. Regione marche

9.13.1. Portale online per l'invio dell'attestato certificazione energetica degli edifici

9.14. Regione Abruzzo

9.14.1. Certificazione energetica edifici in Abruzzo

9.14.2. Portale online per il caricamento dell'attestato di prestazione energetica

9.15. Regione Campania

10. Procedura per la certificazione energetica degli edifici: con e senza impianto, con e senza libretto di caldaia, sopralluogo, dove inviare, esempi, ecc.

10.1. Affidamento dell’incarico e procedura di certificazione energetica

10.2. Dove Inviare l'Attestato di Certificazione Energetica (ACE)?

10.2.1. Sanzioni per mancata consegna dell'ACE

10.2.2. Ai sensi delle Linee Guida (DM 26.06.2009), allegato A, punto 8: "Entro i quindici giorni successivi alla consegna al richiedente dell’attestato di certificazione energetica, il Soggetto certificatore trasmette copia del certificato alla Regione o Provincia autonoma competente per territorio ".

10.3. Sopralluogo per il reperimento dei dati in ingresso

10.3.1. Ecco una scheda compilabile per la raccolta dati per la Certificazione Energetica degli Edifici

10.3.2. Le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici non parlano espressamente di reperire i dati con un sopralluogo

10.3.2.1. Il certificatore è tenuto ad utilizzare e valorizzare i documenti, qualora esistenti, resi a disposizione del richiedente (ovvero un AQE in corso di validità o una diagnosi energetica credibile). In assenza di dati di ingresso forniti dal richiedente, questi ultimi devono essere reperiti dal certificatore (cfr. DM 26/6/2009, Allegato A, 'art. 1 punto a). La legge non dice espressamente come i dati devono essere reperiti, in particolare se con sopralluogo o meno.

10.3.2.2. In Lombardia è obbligatorio il sopralluogo

10.3.3. L'ACE rilasciato dal certificatore senza soprallugo

10.3.4. Certificazione energetica e sopralluogo: come verificare se è stato effettuato dal professionista?

10.3.5. Sopralluogo per Certificazione Energetica: indispensabile per ottenere un documento affidabile e corrispondente alla realtà

10.4. Raccomandazioni Attestato di Prestazione Energetica: Calcolo Interventi Migliorativi con ReGreeN

10.5. Certificazione energetica edifici privi di impianto di climatizzazione

10.5.1. Certificazione Energetica Senza Impianto di Riscaldamento: Come Fare con ReGreeN?

10.5.2. Ecco la procedura analitica da seguire

10.5.3. Come comportarsi con l'attestato energetico

10.5.4. Caso di edifici non dotati di impianto di produzione di acqua calda sanitaria: Guida SICEE regione Piemonte

10.5.5. Attenzione occorre il libretto di impianto

10.6. Guida del Notariato alla Certificazione Energetica degli Edifici - 2014

10.7. Validità e scadenza Attestato di Prestazione Energetica Con e Senza Libretto di Impianto

10.7.1. Se non è presente il libretto di caldaia con regolare controllo tecnico che va effettuato ogni due anni (per caldaia con potenza compresa tra 10 e 100 kW, vedi DPR 74/2013), la scadenza dell'APE sarà al 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui redigi l'APE. Per cui se oggi (12/04/2014) redigi l'APE senza libretto o con libretto senza regolare controllo, magari scaduto da tre anni senza rinnovo, inserirai come scadenza 31/12/2015. Se c'è il libretto di impianto, con regolare controllo, la scadenza dell'APE sarà a 10 anni dalla data in cui redigi l'attestato (es. 12/04/2024).

10.7.1.1. DPR 74/2014 Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari.

10.8. Attestato di Prestazione Energetico di un appartamento in condominio con impianto di riscaldamento centrallizzato

10.8.1. ACE per appartamento in condominio con impianto centralizzato

10.8.2. Dubbio su APE per mini appartamenti a Trento: una o più APE?

10.8.3. Certificazione di edifici e di singoli appartamenti (climatizzazione invernale) (Da Linee Guida Nazionali Certificazione Energetica)

10.9. Certificazione energetica con più sistemi di riscaldamento

10.9.1. Nello stesso edificio ho due impianti di riscaldamento in parallelo, una caldaia a metano tradizionale ed una termostufa a biomassa con il software DOCET come posso gestirli?

10.9.2. Redazione ACE con più di un impianto

10.10. Certificazione energetica e caldaie a biomasse

10.10.1. Biomassa e Certificazione Energetica - Edilclima

10.10.2. Attestato certificazione energetica x biomasse - Ingforum

10.11. Certificazione energetica edifici non residenziali

10.11.1. La cosa che cambia è il modello di attestato di certificazione energetica, che trovi sempre nelle linee guida nazionali per la certificazione energetica e i valori di fabbisogno energetico che vanno espressi in kW/m3anno anzichè kWh/m2anno

11. Linee Guida Nazionali sulla Certificazione Energetica degli Edifici

11.1. Decreto definitivo di aggiornamento delle Linee Guida sulla Certificazione Energetica degli Edifici - DM 22 novembre 2012

11.2. Schema Decreto di Modifica alla Linee Guida sulla Certificazione Energetica degli Edifici

11.3. Il nuovo quadro sulla certificazione energetica degli edifici

12. Tutte le leggi, comunitarie, nazionali e regionali sulla certificazione ed efficienza energetica degli edifici

13. Differenze tra ACE (Attesto di Certificazione Energetica) e AQE (Attestato di Qualificazione Energetica)

13.1. L'(ACE) APE è redatto da un tecnico abilitato estraneo alla direzioni lavori e produttori dei materiali usati nella riqualificazione energetica

13.1.1. Per informazioni sul conflitto di interessi del certificatore energetico, aprire nodo sopra (Albo per Certificatori Energetici e competenze tecnici abilitati)

13.1.2. L'Attestato di Certificazione Energetica, questo sconosciuto

13.2. L'AQE viene redatto dal direttore dei lavori e consegnato in comune contestualmente alla fine lavori di un edificio ex-novo o ristrutturazione

13.2.1. Le linee guida hanno posto fine al periodo transitorio in cui l'AQE faceva anche da ACE. L'AQE continua ad esistere, infatti all'allegato 5 delle linee guida viene proprio indicato lo schema dell'AQE. Va da sè che il documento da consegnare in comune per una Fine lavori DIA è un AQE.

13.2.2. L'AQE, nel caso di ristrutturazioni parziali, non è richiesto e basta la conformità alle opere realizzate (punto 8.3 dell' Allegato A Procedura di certificazione energetica degli edifici del D.M. 26 giugno 2009)

13.3. Leggi tutti gli approfondimenti

13.4. Scarica le Linee Guida Nazionali per la Certificazione Energetica degli Edifici - DM 26 giugno 2009 (disciplina ACE e AQE)

14. Hai trovato delle informazioni aggiuntive e vuoi aggiungerle in questa mappa? Fallo attraverso la pagina fan di MyGreenBuildings su Facebook così posso aggiornare la mappa: https://www.facebook.com/mygreenbuildings

15. Controllo della Certificazione Energetica degli Edifici

15.1. Controllo Attestato Certificazione Energetica: Come Verificare la Prestazione Energetica degli Edifici

15.2. Risultati di una campagna di controllo ACE e indicazione per la sua corretta compilazione

16. L'ACE diventa APE (Attestato di Prestazione Energetica) Solo nelle regioni che non hanno ancora legiferato in materia di certificazione energetica degli edifici

16.1. Mappa DL 63-2013 coordinato con Legge 90/2013 e DL Destinazione Italia DL Milleproroghe

16.1.1. Contratti immobiliari e APE, il chiarimento del Governo

16.1.1.1. Rispondendo a un'interrogazione parlamentare, il ministro della Giustizia risolve la confusione creata sul tema dal contraddirsi di decreto Destinazione Italia e Legge di Stabilità. Si conferma quanto disposto dal decreto: non allegare l’APE non produce nullità del contratto stesso, ma comporta una sanzione pecuniaria fino a 18mila euro.

16.2. Testo coordinato DL 4 giugno 2013 n.63 con Legge n.90 del 3 agosto 2013

16.3. Legge 90 del 3 agosto 2013 - Conversione in legge del DL 63 del 4 giugno 2013 per l'aggiornamento della certificazione energetica degli edifici

16.4. Decreto Legge n.63 del 4 Giugno 2013 - Aggiornamento della Certificazione Energetica degli Edifici

16.5. Chiarimenti in merito all’applicazione delle disposizioni di cui al decreto legge 4 giugno 2013, n.63 in materia di attestazione della prestazione energetica degli edifici

16.6. Dall'ACE all'APE, chiarimenti dal Ministero dello sviluppo economico

16.7. La Circolare del Min. Sviluppo sul passaggio da ACE ad APE

17. Come non Commettere Errori e Incorrere in Sanzioni nella Redazione di un APE (Contiene anche grado di parentela)

17.1. I limiti di DOCET

17.1.1. Il DOCET non può essere utilizzato per edifici non residenziali e per nuove costruzioni.

17.1.2. Software non più utilizzabile dal 2 ottobre 2014 a seguito delle nuove UNI TS 11300:2014

17.2. Software commerciali

17.2.1. I software commerciali regolarmente certificati dal CTI possono essere usati per tutte le finalità previste dalle Norme in materia di certificazione energetica.

17.3. Modello di APE

17.3.1. I modelli “APE” devono essere conformi a quelli di cui al D.M. 26/06/2009.

17.4. Prescrizioni tecniche

17.4.1. Il tecnico certificatore deve indicare le prescrizioni tecniche volte a migliorare il rendimento energetico del complesso edificio-impianti; nelle note è consigliabile riportare elementi di dettaglio sulle raccomandazioni date, ovvero, se ritenute non necessarie, specificarne le motivazioni.

17.5. Dichiarazione di indipendenza

17.5.1. Nel campo relativo alla dichiarazione di indipendenza del certificatore (D.P.R. 75/2013 Art. 3 Requisiti di indipendenza e imparzialità dei soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici) bisogna indicare obbligatoriamente:

17.5.1.1. Per nuove costruzioni: “il sottoscritto soggetto certificatore esprime l'assenza di conflitto di interessi, tra l'altro, attraverso il non coinvolgimento diretto o indiretto nel processo di progettazione e realizzazione dell'edificio da certificare o con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati nonché rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente, che in ogni caso non deve essere né il coniuge né un parente fino al quarto grado”

17.5.1.2. Per edifici esistenti: “il sottoscritto soggetto certificatore esprime l'assenza di conflitto di interessi, ovvero di non coinvolgimento diretto o indiretto con i produttori dei materiali e dei componenti in esso incorporati nonché rispetto ai vantaggi che possano derivarne al richiedente, che in ogni caso non deve essere ne' coniuge ne' parente fino al quarto grado”

17.5.1.3. Approfondimento su Parentela e Affinità

17.6. Dichiarazione sostitutiva

17.6.1. Inoltre è necessario rendere in forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio i seguenti documenti:

17.6.1.1. l’Attestato di Prestazione Energetica

17.6.1.2. il Rapporto di controllo tecnico

17.6.1.3. la Relazione tecnica

17.6.1.4. l'Asseverazione di conformità

17.6.1.5. l'Attestato di Qualificazione Energetica

17.7. Altri chiarimenti

17.7.1. Per la destinazione d'uso si fa riferimento alla tabella dell'art. 3 del D.P.R. n.412 del 26/8/1993 (inserendo un esempio : E.1(1)).

17.7.2. La zona censuaria rappresenta una porzione omogenea di territorio provinciale, costituita da un solo Comune, da una porzione dello stesso, ovvero da gruppi di comuni contraddistinti da similari caratteristiche ambientali e socio-economiche. Ciascuna zona censuaria individua di norma un ambito territoriale continuo.

17.7.3. La sezione urbana è un ulteriore suddivisione del territorio comunale ed è presente solo in alcuni Comuni.

17.7.4. Le categorie catastali sono l'indice ufficiale utilizzato in Italia di riferimento per classificare i beni immobili, e determinarne le rendite.

17.7.5. Nel caso di decimali utilizzare la virgola (e non il punto).

17.7.6. Nel caso che siano presenti più sub per il singolo certificato, indicarne uno solo nel campo specifico del modello da compilare, rappresentando nelle note che sono presenti più sub (se è possibile anche il motivo), esplicitando i numeri corrispondenti.

18. Le sanzioni sulla certificazione energetica degli edifici

18.1. Il direttore dei lavori che omette di presentare al comune l'asseverazione di conformita' delle opere e l'attestato di qualificazione energetica, di cui all'articolo 8, comma 2, prima del rilascio del certificato di agibilità, è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 1000 euro e non superiore a 6000 euro

18.1.1. Il comune che applica la sanzione deve darne comunicazione all'ordine o al collegio professionale competente per i provvedimenti disciplinari conseguenti

18.1.2. D.L. 19 agosto 2005, n. 192 Art. 8 comma 2 La conformità delle opere realizzate rispetto al progetto e alle sue eventuali varianti ed alla relazione tecnica, nonchè l'attestato di qualificazione energetica dell'edificio (AQE) come realizzato, devono essere asseverati dal direttore dei lavori e presentati al comune di competenza contestualmente alla dichiarazione di fine lavori senza alcun onere aggiuntivo per il committente. La dichiarazione di fine lavori è inefficace a qualsiasi titolo se la stessa non è accompagnata da tale documentazione asseverata

18.2. Il proprietario o il conduttore dell'unità immobiliare, l'amministratore del condominio, o l'eventuale terzo che se ne è assunta la responsabilità, qualora non provveda alle operazioni di controllo e manutenzione degli impianti di climatizzazione secondo quanto stabilito dall'articolo 7, comma 1, è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3000 euro

18.2.1. D.L. 19 agosto 2005, n.192 Art. 7 comma 1 Il proprietario, il conduttore, l'amministratore di condominio, o per essi un terzo, che se ne assume la responsabilità, mantiene in esercizio gli impianti e provvede affinché siano eseguite le operazioni di controllo e di manutenzione secondo le prescrizioni della normativa vigente

18.3. L'operatore incaricato del controllo e manutenzione, che non provvede a redigere e sottoscrivere il rapporto di controllo tecnico di cui all'articolo 7, comma 2, è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 1000 euro e non superiore a 6000 euro

18.3.1. L'ente locale o la regione competente in materia di controlli, che applica la sanzione comunica alla camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di appartenenza per i provvedimenti disciplinari conseguenti

18.3.2. D.L. 19 agosto 2005, n. 192 Art. 7 comma 2 L'operatore incaricato del controllo e della manutenzione degli impianti per la climatizzazione invernale ed estiva, esegue dette attività a regola d'arte, nel rispetto della normativa vigente. L'operatore, al termine delle medesime operazioni, ha l'obbligo di redigere e sottoscrivere un rapporto di controllo tecnico conformemente ai modelli previsti dalle norme del presente decreto e dalle norme di attuazione, in relazione alle tipologie e potenzialità dell'impianto, da rilasciare al soggetto di cui al comma 1 (proprietario, conduttore, amministratore di condominio o per essi terzo che se ne assume la responsabilità) che ne sottoscrive copia per ricevuta e presa visione

18.4. In caso di violazione dell'obbligo di dotare di un attestato di prestazione energetica gli edifici di nuova costruzione e quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti, il costruttore o il proprietario è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 3000 euro e non superiore a 18000 euro

18.5. VECCHIO In caso di violazione dell'obbligo di dotare di un attestato di prestazione energetica gli edifici o le unità immobiliari nel caso di vendita il proprietario è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 3000 euro e non superiore a 18000 euro

18.5.1. NUOVO In caso di omessa dichiarazione o allegazione, se dovuta, le parti sono soggette al pagamento, in solido e in parti uguali, della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000 a euro 18.000. Aggiornamento DECRETO-LEGGE "Destinazione Italia" 23 dicembre 2013, n. 145 Art.1 comma 7

18.6. VECCHIO In caso di violazione dell'obbligo di dotare di un attestato di prestazione energetica gli edifici o le unità immobiliari nel caso di nuovo contratto di locazione il proprietario è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 300 euro e non superiore a 1800 euro

18.6.1. NUOVO In caso di omessa dichiarazione o allegazione, se dovuta, le parti sono soggette al pagamento, in solido e in parti uguali, della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000 a euro 18.000. La sanzione è da euro 1.000 a euro 4.000 per i contratti di locazione di singole unità immobiliari e, se la durata della locazione non eccede i tre anni, essa è ridotta alla metà. Aggiornamento DECRETO-LEGGE "Destinazione Italia" 23 dicembre 2013, n. 145 Art. 1 comma 7

18.7. In caso di violazione dell'obbligo di riportare i parametri energetici nell'annuncio di offerta di vendita o locazione il responsabile dell'annuncio (si applica anche agli agenti immobiliari ) è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3000 euro

18.8. Il professionista qualificato che rilascia la relazione tecnica o l'APE compilata senza il rispetto degli schemi e delle modalità stabilite nel presente decreto, è punito con una sanzione amministrativa non inferiore a 700 euro e non superiore a 4200 euro

18.8.1. L'ente locale e la regione o la provincia autonoma, che applicano le sanzioni secondo le rispettive competenze, danno comunicazione ai relativi ordini o collegi professionali per i provvedimenti disciplinari conseguenti

18.9. NUOVO L'accertamento e la contestazione della violazione sono svolti dalla Guardia di Finanza o, all'atto della registrazione di uno dei contratti previsti dal presente comma, dall'Agenzia delle Entrate, ai fini dell'ulteriore corso del procedimento sanzionatorio ai sensi dell'articolo 17 della legge 24 novembre 1981, n. 689. Aggiornamento DECRETO- LEGGE "Destinazione Italia" 23 dicembre 2013, n. 145 Art.1 comma 7

18.10. Guida del Notariato alla Certificazione Energetica degli Edifici - 2014

18.11. Circolare 31/E Agenzia delle Entrate E' il Ministero dello sviluppo economico l’Amministrazione competente all’irrogazione delle sanzioni di cui alla legge 24 novembre 1981, n. 689, nei casi di violazioni relative alle disposizioni in materia di attestato di prestazione energetica.

19. Nuovo Attestato di Prestazione Energetica: Ecco le Nuove Regole APE e i Decreti Attuativi della Legge 90 che usciranno il 1 ottobre 2015

20. Dove cercare ulteriori informazioni sulla Certificazione Energetica degli Edifici

20.1. Ecco dove cercare e chiedere informazioni sulla certificazione energetica degli edifici: https://www.mindmeister.com/it/335164516/nuovo-ape-e-decreto-63-2013-coordinato-con-legge-90-del-3-agosto-2013 http://www.mygreenbuildings.org/2015/04/08/nuovo-attestato-prestazione-energetica-ape-e-decreti-attuativi.html http://www.cti2000.eu/ http://www.masterclima.info/forum/default.aspx?g=topics&f=4 http://www.masterclima.info/forum/default.aspx?g=topics&f=5 http://www.energeticambiente.it/casa/ http://forum.edilclima.it/viewforum.php?f=5 http://www.mc4software.com/forum/viewforum.php?f=3&sid=9429333cf94b7c2300723163b99893d1 http://www.professionearchitetto.it/bacheca/ee/4 http://www.ingegneri.info/forum/viewforum.php?f=9&sid=3f1e80adc69b356d59bbd71f783fcf18 http://www.scoop.it/t/certificazione-energetica-degli-edifici