Laten we beginnen. Het is Gratis
of registreren met je e-mailadres
ANZIANI Door Mind Map: ANZIANI

1. FINALITà

1.1. prendersi cura di sé

1.2. tutela dai rischi

1.3. prevenzione per patologie future

1.4. organizzare la dimissione ospedaliera

1.5. situazione alloggiativa stabile

1.6. se richiesta specifica, valutare altre opzioni insieme

1.7. tutela rischi collegati a età e salute psico-fisica

1.8. per AS: approfondire la situazione

1.9. assicurare vicinanza e sostegno in cui non riesce a essere autonomo

1.10. convivenza vicini

2. INFORMAZIONI VALUTAZIONE

2.1. bisogni

2.1.1. rischi, salute, igiene, alimentazione, autosufficienza, casa, relazioni, mente, emotività, ricoveri, terapie, svolgimento attività, luce e gas, bollette, soldi, fisioterapia, mobilità, accompagnamento e trasporto, isolamento, indennità a cui si ha diritto e percepite, lucidità mentale

2.2. persone interessate

2.2.1. vicini, segnalante, parenti , amici, operatori, volontari, medico

2.3. punti di vista

2.3.1. idea sul futuro, desideri, preoccupazioni, a chi vuole chiedere aiuto, compiti concreti, divergenze di opinioni, sensi di colpa, motivazioni, ragionamenti, perché proprio ora, livello di consapevolezza dei problemi,

2.4. FONTI

2.4.1. segnalante, cartella sociale, anziano, visita domiciliare, parenti (Anagrafe per contatti), medico (chiedere a ASL), amici, vicini, volontari, personale reparto ospedale, riferimenti indicati dall'anziano

3. OBIETTIVI GENERALI E SPECIFICI

3.1. riconoscere i suoi problemi e prendersene cura

3.2. monitorare la situazione per intervento in caso di crisi

3.3. tutelare dai rischi

3.4. organizzare l'assistenza

3.5. struttura riabilitativa

3.6. a casa con persona che aiuti

3.7. risanare l'alloggio

3.8. ripristino diritti situazione ecnomica

3.9. respite caregiver + bisogni affettivi

4. AZIONI

4.1. modificare impianto a gas e elettrico

4.2. andare a trovarlo

4.3. attivazione ADI

4.4. richiesta ammissione struttura

4.5. assistenza privata/badante

4.6. alloggio protetto + ADI

4.7. alloggio sul mercato/casa popolare/canone agevolato

4.8. RSA

4.9. collaborazione parenti entro il quarto grado

4.10. maggiore attivazione di tutti i familiari, distribuzione equa dei compiti,

4.11. assistenza domiciliare, pasti a domicilio, trasporto, commissioni e lavanderia

4.12. ASA + TSO

4.13. posto a rotazione struttura

4.14. abitazione figli/nipoti

4.15. valutazione economica per accesso a prestazioni

4.16. associzione, gruppo, circolo, volontariato per socializzare e tempo libero

4.17. centro diurno e casa la sera per cura e relazioni

4.18. verificare con INPS recupero pensione non riscossa

4.19. Tribunale per amm. sostegno

4.20. ente ercogatore luce e gas per ripristino utenze/accredito conto

4.21. riconoscimento invalidità e assegno di accompagnamento

4.22. assegno di cura

5. RISULTATI ATTESI

5.1. ottenere info per analizzare la situazione

5.2. anziano disponibile a ricevere aiuto

5.3. sinsibilizzare il medico, parenti, vicini sulla situazione

5.4. percepire il reddito e indennità che gli spetta

5.5. vivere in un ambiente adeguato

5.6. ricevere cure mediche e svolgimento attività quotidiane

5.7. poter attivare aiuti urgenti in caso di crisi

6. MONITORAGGIO E VERIFICA

6.1. MEDICO, VOLONTARI, VICINI, AMICI, NEGOZIANTI, OPERATORI, TELEFONO, visite domiciliari, incontri con personale sanitario-assistenziale

7. URGENZA

7.1. unità valutativa geriatrica

7.2. ADI