Strategie didattiche on line

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
Strategie didattiche on line by Mind Map: Strategie didattiche on line

1. si dividono in

1.1. strategie trasmissive asincrone

1.1.1. cosa sono

1.1.1.1. contenuti digitali messi a disposizione on line

1.1.2. tipologie

1.1.2.1. testo sequenziale

1.1.2.2. audio sequenziale

1.1.2.3. video sequenziale

1.1.2.4. ipertesto navigabile

1.1.2.5. ipermedia

1.1.2.6. multimedia in standard scorm

1.1.3. tecniche e tattiche

1.1.3.1. elaborazione attiva di Mayer

1.2. lezione sincrona in audiovideo

1.2.1. cos'é

1.2.1.1. lezione frontale in formato digitale

1.2.2. tecniche e tattiche

1.2.2.1. puntuale preparazione dei materiali di supporto,del setting e del funzionamento del sistema

1.2.3. tendenze storiche

1.2.3.1. lezione ipotetica: su modello socratico,il docente si decentra e si crea apprendimento tramite cooperazione tra docente e discente

1.2.3.2. lezione espositiva: trasmissione di conoscineze da parte del docente

1.3. strategie narrative e digital storytelling

1.3.1. cos'è

1.3.1.1. racconto con videointervista o narrazione audio

1.3.2. tipologie

1.3.2.1. attiva

1.3.2.2. passiva

1.4. modellamento

1.4.1. cos'è

1.4.1.1. L'apprendimento avviene atttraverso l'osservazione e poi l'imitazione di un modello

1.4.2. tipologie

1.4.2.1. sincrono

1.4.2.2. asincrono

1.4.2.3. immersivo

1.5. discussione

1.5.1. cos'è

1.5.1.1. docente lascia il suo tradizionale ruolo di trasmissione della conoscenza e diventa mediatore

1.5.2. tecniche e tattiche

1.5.2.1. mediazione

1.5.2.2. socializzazione

1.5.2.3. alimentazione della discussione

1.5.3. tipologie

1.5.3.1. sincrone

1.5.3.2. asicrone

1.5.3.3. lurking

1.6. studio di caso

1.6.1. cos'è

1.6.1.1. analisi da parte dei discenti di situazioni che potrebbero trovare in ambito lavorativo

1.6.2. tipologie

1.6.2.1. decision case

1.6.2.2. issues case

1.6.2.3. case histories

1.6.3. micro fasi

1.6.3.1. espositiva

1.6.3.2. lavoro

1.6.3.3. finale

1.7. problem solving

1.7.1. cos'è

1.7.1.1. strategia basata sull'attivazione della mente del discente per colmare la distanza tra le conoscenze presenti e quelle desiderate o ottimali

1.7.2. modalità d'implementazione

1.7.2.1. automatici

1.7.2.2. monitorati

1.8. metodologie ad alto livello di immersività

1.8.1. cos'è

1.8.1.1. apprendimento attraverso sofisticati software che prevedono la ricostruzione di ambienti in cui implementare le conoscenze

1.8.2. tipologie

1.8.2.1. simbolico

1.8.2.2. esperenziali

1.8.2.3. seriuos game

1.9. role playing

1.9.1. cos'è

1.9.1.1. a partire da un caso lavorativo problematico inscenare comportamenti e soluzioni

1.9.2. tipologie

1.9.2.1. addestrativi

1.9.2.2. autentici

1.10. gruppo di studio

1.10.1. cos'è

1.10.1.1. apprendimento attivato e guidato dagli stessi discenti

1.10.2. tipologie

1.10.2.1. gruppo di studio

1.10.2.2. autocaso

1.10.2.3. project work

1.11. jigsaw

1.11.1. cos'è

1.11.1.1. apprendimento attraverso lavoro di gruppo ,particolarmente indicata per gruppi interculturali

1.11.2. tecniche e tattiche

1.11.2.1. fasi

1.11.2.1.1. creazione gruppi

1.11.2.1.2. scelta del capogruppo

1.11.2.1.3. divisione dell'argomento in sottotemi

1.11.2.1.4. accoppiamtento sottotema-studente

1.11.2.1.5. ricomposizione dei gruppi in gruppi di esperti dei sottotemi

1.11.2.1.6. ricomposizione dei gruppi originari

1.11.2.2. tattiche

1.11.2.2.1. monitoraggio

1.11.2.2.2. precisa formazione dei gruppi

2. definizione

2.1. comune: come fare, come insegnare

2.2. Bertolini:procedura di apprendimento costituite da precise modalità che si possono dedurra dal metodo a cui si fa riferimento

2.3. Scurati:disciplina normativa nella quale le enunciazioni di valore si concretizzano in comportamenti dei discenti

3. caratteristiche variabili

3.1. di gruppo/individuali

3.2. sincrone/asincrone

3.3. trasmissive/collaborative

4. Visione olistica di strategia

4.1. la strategia è dedotta dal metodo