Fondamenti di didattica on line

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
Fondamenti di didattica on line by Mind Map: Fondamenti di didattica on line

1. si articolano in

1.1. MICRODIDATTICA E MACRODIDATTICA.

1.1.1. in cosa consiste

1.1.1.1. Macro: indagine posta sulle dimensioni pià"grandi" dell'apprendimento, proprie dei sistemi scolastici. Micro:livello di analisi sulle dimensioni più piccole dell'apprendimento, ad esempio la classe scolastica

1.2. MODELLI

1.2.1. svolgono un ruolo di guida alla lettura della realtà e della comprensione delle teorie. Hanno tre funzioni:

1.2.1.1. fornire uno schema rappresentativo dei fenomeni della teoria

1.2.1.2. forniscono regole d'implicazione attraverso le quali dedurre nuove relazioni

1.2.1.3. forniscono suggerimenti sul modo di estendere il campo della teoria stessa

1.3. METODI

1.3.1. che cosa sono?

1.3.1.1. schemi generali di riferimento per chi mette in atto l'azione, costituito da proposizioni di primo livello semi-pragmatico che fungono da linea guida per l'attuazione dell'evento didattico.

1.3.2. i metodi della didattica sono divisibili in:

1.3.2.1. metodo deduttivo: procedura dal generale al particolare;lo studente rimane passivo.

1.3.2.2. metodo induttivo: metodo sperimentale, raccolta di evidenze oggettive del particolare per arrivare ad una legge universale. studente attivo e protagonista.

1.4. STRATEGIE DIDATTICHE

1.4.1. cosa fanno?

1.4.1.1. definiscono le procedure d'insegnamento nei termini di proposizioni operative tramite le quali si realizzano linee tracciate dal metodo

1.5. TATTICHE

1.5.1. a cosa servono?

1.5.1.1. indicano una mossa finalizzata a risolvere un problema contingente all'interno di uno scopo più generale, definito dalla strategia

1.6. TECNICHE

1.6.1. in cosa consistono?

1.6.1.1. insieme di procedimenti impiegati per arrivare ad un risultato. Serie di norme che regolano il concreto svolgimento di un'attività didattica con uno strumento.

1.7. DALLA PROGETTAZIONE ALL'AZIONE DIDATTICA

1.7.1. cosa è necessario fare?

1.7.1.1. il passaggio dalla teoria alla pratica implica la divisione del lavoro in due livelli:

1.7.1.1.1. livello della macro-progettazione: è legato alla dimensione della macrodidattica e si occupa di scegliere quali modelli e metodi perseguire

1.7.1.1.2. livello della micro-progettazione: legato alla microdidattica e quindi alla micro-progettazione metodologica e all'azione didattica di tattiche e tecniche

1.8. INSTRUCTIONAL DESIGN

1.8.1. cosa propone?

1.8.1.1. una serie di assunti volti alla rottura con le teorie assolutistiche basate sulle implicazioni causa-effetto dell'insegnamento

1.9. CAMPI DELLA DIDATTICA ON LINE

1.9.1. da cosa si formano?

1.9.1.1. dai contesti formativi dove si generano specifiche attese e bisogni, vincoli e criticità. La diversità di questi contesti necessita la divisione della didattica in diversi ambiti, detti campi

1.9.2. danno vita a diverse tipologie di apprendimento quali

1.9.2.1. apprendimenti formali: avvengono in contesto strutturato e piano didattico istituzionale. Processi intenzionali.

1.9.2.2. apprendimenti non formali:possono avvenire al lavoro, o tramite associazioni civili. Processi intenzionalI.

1.9.2.3. apprendimenti informali:si trovano nella quotidianità e hanno carattere non intenzionale.

1.9.3. all'interno dei quali si possono distinguere

1.9.3.1. didattiche formali

1.9.3.1.1. si distinguono in particolare in tre agenzie educative

1.9.3.2. didattiche informali e non formali

1.9.3.2.1. sono assimilabili a due categorie:

1.10. IL SETTING ON LINE

1.10.1. cosè?

1.10.1.1. è lo spazio definito dal sistema di relazioni e strumenti che prende corpo in Rete con lo scopo di sostenere un apprendimento attraverso un processo didattico, nel quale è possibile riconoscere una dimensione culturale e sociale

1.10.2. può essere suddiviso in sei diverse forme-tipo:

1.10.2.1. setting per la trasmissione della conoscenza asincrona

1.10.2.2. setting per il lavoro di gruppo asincrono

1.10.2.3. setting per la didattica sincrona

1.10.2.4. setting per gli apprendimenti informali on line

1.10.2.5. setting per la formazione sul campo con device mobili

1.10.2.6. setting per l'integrazione della rete in presenza