L'ideale cavalleresco e l'amor cortese: Caratteristiche e origini dei temi della letteratura ai t...

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Rocket clouds
L'ideale cavalleresco e l'amor cortese: Caratteristiche e origini dei temi della letteratura ai tempi del feudalesimo e delle corti: by Mind Map: L'ideale cavalleresco e l'amor cortese: Caratteristiche e origini dei temi della letteratura ai tempi del feudalesimo e delle corti:

1. XI-XII sec. epoca di battaglie sanguinose e di crociate di cui i protagonisti sono:

1.1. I cavalieri, appartenenti all'oridine dei bellatores, che hanno il compito di combattere. Secondo il sistema feudale, sono vassalli che prestano servizio militare per un signore in cambio di un feudo

1.1.1. Per entrare nel loro ordine bisognava passare attrevero alcune cerimonie, e osservare un codice d'onore, fatto di ideali e regole di comportamento

1.1.1.1. È cosi che nasce l'ideale cavalleresco

2. I valori dell'ideale cavalleresco sono:

2.1. La prodezza e il coraggio

2.2. -La sete di gloria e il senso dell'onore

2.3. -La lealtà

2.4. -La fedeltà al signore o al sovrano

3. Questi valori permettono all'uomo di raggiungere la nobiltà d'animo

3.1. L'ideale cavalleresco è ben espresso dalle chansons de geste che narrano le prodezze militari e morali dei cavalieri , con l'aggiunta di riferimenti storici e religiosi

3.1.1. Si sviluppano soprattutto in Francia, e la più celebre è La canzone di Orlando

4. L'ideale cortese, incomincia a svilupparsi quando i valori della classe cavalleresca influenzano la vita quotidiana della società feudale

4.1. Alle qualità che l'uomo che deve dimostrare in guerra si aggiungono:

4.1.1. -La difesa dei più deboli -Il disprezzo dei beni materiali -La generosità Un comportamento tipico dell'elité che vive nelle corti, per questo motivo viene chiamato cortese, che significa "Di buone maniere"

4.1.1.1. L'ideale cortese ispira numerosi romanzi , dove trovano spazio per la prima volta il tema dell'amore e delle donne amate

5. L'amore cortese era chiamato cosi perché era un sentimento capace di nobilitare l'uomo

5.1. Segue delle regole, che vengono codificate da un trattato di Andrea Cappellano dal titolo "De Amore"

5.1.1. Alla base dell'amore ci sono la superiorità della donna e la convizione dell'inferiorità dell'uomo, il rapporto tra gli amanti dunque è un servizio d'amore, che ricorda il rapporto tra vassallo e signore

5.2. L'amore cortese è: -segreto e inappagato -adultero -al di fuori delle regole sociali -Gioioso e doloroso

6. La donna nell'amor cortese ha un ruolo di primo piano poichè viene descritta come la creatura più nobile e bella che gli occhi di chi la canta abbia mai visto

6.1. È generalmente una donna sposata e irraggiungibile, e quindi una donna-signora